L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

26/01/2008 20:11:13

IPERTENSIONE LABILE

GENTILE DOTTORE HO SCOPERTO DA PIU DI VENTANNI DI AVERE UN GRANDE "STUPIDO" PROBLEMA, OSSIA DI NON POTER MISURARE LA PRESSIONE ARTERIOSA TRANQUILLAMENTE DAL MEDICO POICHE' RISULTO SEMPRE IPERTESO CHE IN REALTA' NON LO SONO (ALMENO FINO AD ORA). A TAL PROPOSITO SONO RICORSO AL METODO DELL' AUTOMISURAZIONE, CHE ORMAI VA AVANTI DA ANNI ,PUR SOTTOPONENDOMI A TUTTI GLI ESAMI DIAGNOSTICI E STRUMENTALI DEL CASO A TUTT'ORA NEGATIVI. TUTTAVIA HO NOTATO CHE NEL CORSO DELLA STAGIONE INVERNALE VI SONO BREVI PERIODI IN CUI LA MINIMA LA RILEVO ANCHE A 95 E LA MASSIMA A 140 E LO STESSO MI CAPITA ANCHE NELLE SITUAZIONI STRESSANTI. TENGO A PRECISARE ,INFINE, CHE NEL PERIODO ESTIVO SONO MOLTO SPESSO UN SOGGETTO IPOTESO. CHE FACCIO? STO SVILUPPANDO UN IPERTENSIONE? GRAZIE E SPERO DI ESSERE STATO BREVE E CHIARO.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/01/2008

Da come presenta il Suo caso non sta sviluppando nulla di quanto non abbia già sviluppato : l' Ansia ! E' quella che Le fa salire la pressione quando la misura ed è quella che La tiene in apprensione per un problema che non c'è. Se poi ai tests specifici (immagino che si riferisca, ad esempio, ad un holter pressorio) è risultato tutto nella norma ha un motivo in più per dormire sonni tranquilli senza stare dietro a misurazioni continue della presione che non farebbero altro che aggravare il Suo stato di facile suscettibilità emotiva. Saluti

Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
Specialista in Ematologia
UDINE (UD)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra