L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

30/01/2008 19:15:17

Ipertensione

Gentile Dottore dal 1998 soffro di ipertensione valori all'epoca 180/130 trattata inizialmente con Tenormin ma dopo alcuni mesi non rispondendo più alla terapia mi è stata sostituita con felodipina 10mg e atenololo 50mg.Questo fino a maggio del 2007 in questi anni la pressione si è mantenuta nei valori normali. In seguito a edemi alle gambe e una certa fatica negli sforzi mi è stato tolto l'atenololo con ottimi risultati sia sul controllo della pressione sia delle aritmie(tachicardia ed exstrasistole)dovute ad un prolasso alla valvola mitralica.
Successivamente settembre-ottobre ho incominciato ad accusare una strana sensazione prima alle gambe sembrava che si gonfiassero avevo una sensazione di caldo e poi erano arrossate; in seguito la stessa sensazione l'ho avuta anche al volto ma quando questa scompariva avevo un gran mal di testa che durava parecchie ore a volte tutto il giorno. In seguito a ciò il mio medico curante mi ha cambiato la cura sostituendo la felodipina con un sartani 20mg. All'inizio tutto bene ma da una settimana circa la pressione non è più sotto controllo la misurazione di oggi dopo circa tre ore dall'assunzione del farmaco era di 170/109.
Di mia iniziativa ho preso un diuretico e la situazione è migliorata,140/85 . La mia domanda è: cosa mi devo aspettare nel futuro di dover adattare la terapia seguendo l'andamento pressorio o posso sperare di trovare la terapia che come la precedente mi stabilizzi per tanto tempo?
Di fronte a questi cambiamenti ha significato effettuare dei controlli clinici(esami del sangue,elettrocardiogramma,holter pressorio) per valutare se nel tempo sono mutate delle condizioni fisiche?
Ammetto di di essere un pò preoccupata anche perchè ho una famigliarità con l'infarto mio padre è morto di infarto appunto a 39 anni così come tutti i suoi fratelli. Mia madre invece ipertesa ha avuto un ictus.Non fumo,non bevo alcolici se non occasionalmente,cerco di mantenere il peso sotto controllo. Le sarei molto grata se volesse rispondermi e mi scusi se mi sono dilungata troppo. Grazie. Loretta

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/02/2008

Si può provare ad aumentare la dose del sartano, se previsto sulla scheda tecnica, od a sostituirlo con un prodotto che associa lo stesso sartano con un diuretico. Ne parli con il suo medico.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra