L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

24/12/2006 18:30:01

Iperternsione

-Sono iperteso e ho 50 anni. Il cardiologo mi ha prescritto per il mio problema 10 mmg di norvasc la mattina; pero continuo ad avvertire tanto calore al viso e rossore alle orecchie e agli occhi. Vorrei chiedere e possibile tutto questo con una pressione di 145/90-95 o devo consultare un'altro cardiologo. di solito dopo la terapia questi sintomi non dovrebbero diminuire. grazie e buone feste a tutti voi che ci confortate in modo egregio mediante questo fantastico sito.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del28/12/2006

L'efficacia di un trattamento antiipertensivo si valuta raffrontando i valori pressori prima e durante esso. Nel suo caso il trattamento era necessario. Quanto alle vampate, esse sono un effetto secondario del farmaco; se dovesse essere eccessivamente molesto, il suo medico ha la possibilità di sostituirlo con un altro di classe diversa.
Auguri anche a lei.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Risposta del28/12/2006

Gentile Paziente, a lato degli accertamenti diagnostici abituali che di certo avrà già effettuato, le suggerirei di non trascurare un elemento che spesso sfugge: il ruolo che nelle problematiche cardiocircolatorie e in particolare nell' Ipertensione può essere sostenuto dal russare notturno e dalla presenza di apnee nel sonno. Se le riferiscono che abitualmente nel sonno lei russa, se la notte le risulta di svegliarsi all'improvviso con la sensazione di soffocare, se al mattino si alza stanco e di giorno presenta sonnolenza, la inviterei a rivolgersi a medici e dentisti che si occupano abitualmente dei disturbi del sonno. Perché anche a dentisti? perché a lato delle trerapie tradizionali dell'apnea nel sonno é di crescente interesse per la sua semplicità e accettabilità la terapia con dispositivi simili ad apparecchi ortodontici da portare di notte, che riposizionando la mandibola, impediscono di russare. Cordiali saluti ed auguri.
Edoardo Bernkopf edber@studiober.it www.studiober.com


Dott. Edoardo Bernkopf
Specialista attività privata
Specialista in Odontoiatria
VICENZA (VI)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra