L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

08/02/2005 19:38:51

Ipertrigliceridemia

Ho 42 anni, da circa 2o anni ho il problema dei trigliceridi alti accompagnati da una amilasemia leggermente alta. Naturalmente sono stato attento sull'alimentazione integrandola con fibre, non bevo alcolici ed eseguo sport regolarmente. Non riuscendo ad abbassare i valori ho iniziato a prendere dei farmaci tipo omega 3. Posso fare altro?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del11/02/2005

I trigliceridi alti richiedono che lei limiti il consumo di carboidrati, e di zuccheri semplici in special modo.
Comunque è necessario che si affidi a uno specialista in gamba.
Saluti.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista in Neuropsichiatria infantile
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Specialista attività privata
MILANO (MI)


Risposta del11/02/2005

Prima di tutto vanno escluse le cause secondarie di ipertrigliceridemia come Diabete , ipotiroidismo (anche se il rialzo sarebbe soprattutto a carico del colesterolo), malattie epatiche etc. Se la dieta è ben fatta ed i trigliceridi rimangono comunque molto alti (valori superiori ai 300-400 mg/dl con contestuale aumento delle amilasi ( Pancreatite secondaria?)), a parte gli omega-3, la terapia più efficace è rappresentata dai fibrati (tipo fulcro 1 cp al dì).

Dott. Giuseppe Papa
CATANIA (CT)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra