L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

17/03/2005 13:51:03

Ippocrate

Egregio Dottore
spero tanto che Lei possa chiarirmi un dubbio per me assai importante: un po' dappertutto, a cominciare da libri, giornali, trasmissioni televisive..... viene detto che i medici giurano sul "Primum non nuocere" di Ippocrate (con le virgolette, come fosse una citazione). Tramite Google ho reperito sia il testo integrale antico che quello moderno, ma questo "Primum non nuocere" non compare da nessuna parte; forse è un concetto che può essere desunto dall'insieme del testo interpretandolo, ma non è una citazione letterale: per anni abbiamo tutti quanti citato l'inesistente o, che a Lei risulti, Voi giurate tut'oggi o lo avete fatto in passato su altre versioni contenenti tali precise parole?
La ringrazio molto e Le auguro ogni buona cosa!
Cristina Brambilla


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/03/2005

Il "Primum non nocere" non fa parte del giuramento di Ippocrate, bensì è una delle tante sagge indicazioni su come svolgere l'arte medica che è sempre valida anche oggi. Pertanto, non la può trovare sul giuramento, infatti i medici non giurano su questo principio bensì dovrebbero seguirlo come consiglio che arriva da molto lontano...

Dott. Edoardo Gentile
Casa di cura convenzionata
Specialista in Neurologia
TORINO (TO)


Risposta del20/03/2005

Cara signora,
il giuramento di Ippocrate è prestato dal candidato non appena, superato l'esame di Laurea, viene proclamato "dottore in Medicina e Chirurgia". Non so se in tutte le Facoltà ancora c'è l' uso di questa bella ed emozionante cerimonia, ma in ogni caso il suo valore è un fatto esteriore, una simpatica cerimonia, una tradizione.
Che si faccia o no pubblicamente il giuramento di Ippocrate, il suo valore intrinseco resta e il suo significato è quello delle norme di etica professionale che impongono ad ogni medico il rispetto verso il paziente, verso i colleghi, verso la società. Questa "imposizione" pertanto non deriva dal formale giuramento ma dalle stesse motivazioni che ci fanno scegliere questa professione ed esse sono il patrimonio morale della stragrande maggioranza di tutti noi medici.
Non ricordo se la frase "primum non nocere" compare o meno nel testo del giuramento, ma come Le ho spiegato, esso è chiaramente un concetto che riassume la filosofia della dottrina di Ippocrate e pertanto poco conta se la frase è scritta o no !
Spero di esserLe stato utile.
La saluto con molta cordialità


Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra