L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

09/11/2007 09:46:34

ISCHEMIA - SCHIACCIAMENTO PERINEO PROFONDO

Mio nipote di anni 13, a seguito ad una caduta dalla bicicletta, è stato operato i primi di ottobre al femore sinistro. Subito dopo ha avuto molti problemi con il piede destro (gamba non operata) a causa di una ischemia - schiacciamento del perineo profondo (così dicono), poichè il giorno dell'intervento questo piede è stato tenuto rialzato per ore (tutto il tempo dell'intervento).
Con il tempo anzichè migliorare, va peggiorando, non riesce a camminare per il dolore.
Mi domando se una persona va in ospedale con un problema, anziche risolvere quel problema se ne aggiunge uno più grave.
La domanda è questa: come risolvere queto tipo di problema, quale strada seguire (ischemia o schiacciamento del perineo profondo)?
Inoltre a seguito di questo schiaccimanto si possono riportare danni irreparabili?
In attesa di una risposta possibilmente celere, ringrazio di cuore.
I dati sotto riportati (pero, altezza ecc) sono riferiti a me, non a mio nipote.

Rosella



Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del12/11/2007

Gentile signora,
evidentemente si riferisce a una lesione del nervo peroneo profondo.
Sarà necessario un approfondimento diagnostico come una elettromiografia per valutare il grado di lesione del nervo.
Dopo di che bisognerà valuatare se c'è una indicazione chirurgica o meno. Spesso è sufficiente la Fisioterapia.
Mi faccia sapere

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra