L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

03/03/2007 06:36:57

Ivu e urinocoltura

Salve sono la mamma di un bimbo di 13 mesi a cui alla nascita è stata diagnosticata un'idronefrosi lieve al rene dx.A nove mesi di vita ha fatto un'ecocolordoppler: scomparsa idronefrosi, stesso rene più piccolo dell' altro, ma funzionante.
Fino ad oggi ogni mese gli ho ripetuto l'urinocoltura raccogliendo l'urina con il sacchettino, anche se non ha mai avuto sintomi che potesse far pensare a un'infezione: la maggior parte delle volte il risultato era pulito, senza nitriti, pus ... ma puntualmente usciva sempre e.coli a 1.000.000.
Un medico puntualmente gli prescriveva l'antibiotico, che io più per scrupolo ho dato al mio bimbo,nonostante grazie al cielo non avesse sintomi, e un altro dottore sosteneva di non dovergli dare niente perché molto probabilmente era un campione di urine inquinato.
A distanza di un anno sono più confusa di prima e vorrei chiederLe dei pareri:
1)qual è la terapia adatta?
2)Devo ripetere l'urinocoltura ogni mese e fino a che età?
3)Perché il rene dx secondo Lei tarda a crescere?
Spero in un Suo aiuto.
Grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del05/03/2007

Cara lettrice,
è difficile in questi casi capire se la presenza di un microrganismo in un bambino così piccolo sia da considersi una infezione o un inquinamento legato alle particolari modalità di raccolta. Certo l'assenza di sintomi dovrebbe portare magari a maggiori controlli colturali sia nel tempo sia cambiando eventualmente anche il laboratorio dove vengono eseguite le analisi colturali. La cosa che stupisce è che ,nonostante la terapia antibiotica contro quel tipo di battere, nelle colture compaia sempre lo stesso microrganismo. Un rene funzionante leggermente più piccolo dell'altro potrebbe essere anche un dato fisiologico.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra