L'esperto risponde

Domanda di: Scheletro e Articolazioni

21/09/2009 22:30:56

LACERAZIONE SUBTOTALE TENDINE SOTTOSCAPOLARE

Buongiorno. Approfitto dell'opportunità per porre il mio quesito nell'attesa della visita dell'ortopedico. Ho 43 anni, 4 settimane fa, dopo un brusco movimendo del braccio dx nuotando, accusavo un forte dolore alla spalla. Il medico mi ha prescritto RMN per accertamenti ed il referto riporta: "Regolare l'articolazione acromion claveare e scapolomerale con conservazione lo spazio acromion-omerale. Tendine sovraspinoso discretamente ispessite disomogenea e relazione a presenza di evidenti alterazioni degenerative senza aspetti di lacerazione. Note di degenerazione testimoniate dalla presenza di segni tendinosi sono apprezzabili a carico del tendine sottospinoso. Aspetto di lacerazione subtotale nel tendine sottoscapolare. Il tendine del muscolo capolungo del bicipite omerale presenta versamento peritendineo da tenosinovite. Falda liquida distende la borsa subacromion deltoidea e sottoscapolare. Presenza di modico versamento articolare." Di giorno avverto come una fitta sotto la scapola e a volte un formicolio delle dita mignolo ed anulare della mano e, non sempre, formicolio dell'avambraccio. Il dolore si fa molto acuto di notte sotto la scapola e si estende fin sopra la spalla se mi muovo. Premesso che riesco a muovere quasi completamente il braccio, la mia domanda è: è previsto l'intervento chirurgico o posso farne a meno? Sono impiegato pertanto non sono soggetto a sforzi particolari. Il tendine sublesionato si rimargina da solo o sarà soggetto a rompersi definitivamente? I versamenti di riassorbiranno da soli? Per contrastare il dolore notturno assumo pillole di Voltaren 100 o Dicloreum. Ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione e porgo cordiali saluti.


La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui



Altre risposte di Scheletro e Articolazioni


© RIPRODUZIONE RISERVATA