L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

09/03/2006 22:59:12

Leucoplachia

Gentilissimo dottore,
sono una ragazza di 27 anni e le scrivo per avere gentilmente un suo parere.da circa 2 anni soffro di un continuo urinare impossibile da gestire...a volte accompagnato da bruciori o difficoltà a urinare nonostante la sensazione sia sempre quella di avere continuamente la vescica piena.le minzioni sono di numero molto elevato,10 volte anche in un ora!la quantità di urina è scarsa,appena una lacrima.le elenco le analisi e le visite da me effettuate:urinocoltura,tampone uretrale,tampone vaginale( ricerca germi comuni, ricerca miceti),ricerca candida,chlamydia,glicemia, azotemia, creatinina, uricemia, ricerca mycopl Asma , pap- test. Tutto è risultato negativo o nella norma. Dalla visita ginecologica l'unica cosa emersa è una alterata flora batterica, e dalla ecg vescica reni è tutto nella norma. Il mio medico di base ha ipotizzato una Cistite interstiziale ma che curata con monuril antibiotico non ha dato risultati positivi. Ho eseguito una cistoscopia e mi è stata riscontrata una leucoplachia, sul collo vescicole e che mio malgrado ho dovuto curare con delle instillazioni vescicali a base di cortisone, antibiotici e bicarbonato per due mesi una volta la settimana; ho tratto un po’ di sollievo per circa 20 giorni dalla fine del trattamento ma il problema si è presentato nuovamente con frequenti minzioni accompagnate da forti bruciori.
Non so più cosa fare e a chi affidarmi.
La ringrazio anticipatamente se può in qualche modo essermi di aiuto.
La saluto cordialmente.




Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/03/2006

E' possibile che si tratti di una Cistite interstiziale (il monuril non ha il minimo effetto). Deve eseguire una cistoscopia con biopsia vescicale. Solo così può essere fatta la diagnosi e concordata la terapia. Auguri.

Dott. stefano di nicola
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
GROTTAFERRATA (RM)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra