L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Pelle

08/07/2007 12:04:16

Lichen sclerus

Dopo anni ho dovuto rifare un intervento di fimosi in quanto la pelle del prepuzio mi siè ristretta .
Il dermatologo in ospedale,a suo tempo, non aveva individuato bene il problema per cui oltre alle ferite sulla pelle la stesa mi si è ristretta.
L'esame istologico del pezzo di pelle asportato ha definito che sono affetto da lichen sclerus.Mi sono recato da un dermatologo,privatamente,ed esaminando con lente e luce particolare ha confermato il problema e mi ha ordinato di lavarmi con sapone non sapone ed impacchi(visto che avevo ancora postumi di operazione)di amuchina debitamente diluita
in quel caso è stata miracolosa in una settiamana si è tutto risolto, ma non mi ha prsecritto farmaci per questo tipo di fungo.
Oltremodo in quella occasione alla mia domanda sulla gravità o meno di questa patologia mi rispose che non era problematica oltretutto ha riscontrato la presenza di aree di lichen alle caviglie ed in bocca,rassicurandomi che non è infettivo e che comunque dipendeva anche da situazioni di nervosismo.
Oggi a distanza di due anni mi ritrovo con lo stesso problema ,quando ho un'erezione mi si creano delle ferite sulla pelle circostante il glande,spesso ho pruriti.
Temo che la pelle mi si restringa di nuovo e che debba rifare l'operazione ,tenga conto che il problema mi si manifesta anche dopo l'eiaculazione,come se il liquido seminale mi infettasse la parte.
Sono demoralizzato e non se riandare dal dermatologo e comunque vorrei avere la posiibilità di curarmi
Resto in attesa di un giudizio e la saluto cordialmente
E.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del11/07/2007

Questo è uno di quei casi che personalmente non vorrei mai leggere.

Il problema del Lichen sclerosus è, purtroppo troppo sottstimato, eppure il numero dei casi di questa che è una patologia infiammatoria immunologica (quindi non infettiva, ne tantomeno un fungo..) sono molto significativi.

Tale patologia, il più delle volte arriva all'occhio del VENEREOLOGO sempre troppo tardi, poichè il più delle volte viene misdiagnosticata, non capita e pertanto non curata o trattata solo chirurgicamente.

l'ultima fase infiammatoria del Lichen sclerosus conduce inevitabilmente alla sclerosi di tutto il tessuto interessato che purtroppo rende inevitabile (ma attenzione, non sempre nemmeno nelle fasi che sembrano più gravi) un intervento chirurgico, quando interessa la regione prepuziale (la pelle che ricopre il glande)

il problema è che il lichen sclerosus, spesso va ad interessare i tessuti viciniori, colpendo soprattutto il glande: in questo caso ogni intervento risulterebbe ablativo e deturpante.

E' da dirsi che il Lichen sclerosus è una patologia che, seppur limitatamente può condurre al Carcinoma spinocellulare del pene, la quale è a tutti gli effetti una patologia ben più grave e seria.

tutto ciò, ad oggi, non dovrebbe MAI accadere:

il Lichen sclerosus è una malattia che può e deve essere curata, in tutte le sue fasi e dal Dermatologo Venereologo.

Il lichen sclereosus è altresì una malattia che può regredire totalmente per mezzo della terapia, senza quindi dover arrivare ad interventi chirurgici, che hanno la sola utilità di risolvere un problmea funzionale temporaneo ma non vanno ad incidere sulla malattia.

l'intervento chirurgico, tra l'altro può condurre ineluttabilmente ad una amplificazione della reazione immunologica infiammatoria, oltre che a creare il ben noto fenomeno della ipersensibilizzazione del tessuto mucosale del glande.

pertanto nel caso specifico l'invito è quello di rivogersi quanto prima dal Dermatologo Venereologo di prorpia fiducia per intraprendere una cura seria per questo problema.

cari saluti ed a disposizione per ulteriori chiarimenti su questa malattia

Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
coordinatore@latuapelle.org


Dott. Luigi Laino
Ricercatore
Specialista in Dermatologia e venereologia
ROMA (RM)


Altre risposte di Pelle







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra