L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Pelle

08/06/2008 13:04:27

Lichen

Da più di un anno sioffro di infiammazione e pririti nella zosa anale, con perdita di sangue durante l'evacuazione. L'anno scorso mi sono sottoposta ad un intervento di emorroidi, che però non ha risolto il problema. Da allora sto consultando vari medici, il ginecologo mi dice che data la situazione in cui mi trovo (menopausa) c'è un'insufficiente secrezione ormonale, quindi la pelle è secca e da' origine ad esquamazioni e mi propone un intervento di plastica, il proctologo non ha riscontrato niente, il dermatologo, solo recentemente mi ha fatto una diagnosi di lichen, dicendomi che è una malattia incurabile, che si può trattare solo con dei farmaci antimicotici o cortisonici, da usare però in modo sporadico. Ora mi sto sottoponendo anche ad una colonscopia per escludere malattia dell'intestino. Se, come sembra, non vi sono patologie intestinali, quale cura dovrò intreprendere per trattare questo lichen? Al momento sto usando Travocort pomata, Eosina per applicazioni e talco Trofo 5, che mi danno abbastanza sollievo, ma come interrompo la cura, ritorna un forte bruciore, sanguinamento e infine anche la pelle si toglie per le operazioni di pulizia dopo l'evacuazione.
Vorrei risolvere o almeno migliorare la situazione, capire se c'è aulche intervento risolutivo che si può fare o se è un disturbo legato all'età, dato che sono in menopausa. Aggiungo che ho anche spesso Micosi alle unghie dei piedi, per cui assumo il farmaco Onymax; i suoi effetti collaterali possone aggravare o essere causa scatenante del mio problema?
La ringrazio molto se mi darà un consiglio sul da farsi.
M C.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/06/2008

Penso che la diagnosi non sia ancora chiara. Ne riparliamo dopo la colonscopia. Comunque, nel frattempo, sospenda l'uso dell'antimicotico, che potrebbe dare problemi simili.

Saluti
giosp@giosp.it
http://www.giosp.it


Dott. Giovanni Sportelli
Specialista attività privata
Specialista in Dermatologia e venereologia
GROTTAGLIE (TA)


Altre risposte di Pelle







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra