L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

26/06/2007 16:38:57

Lieve infezione alle vie urinarie con epididmite

Buonasera, da qualche mese lamentavo alcuni fastidi alle vie urinarie (occasionali e sporadici casi di bruciore durante al minzione o in caso di ritenzione e, di tanto in tanto, lievissime pulsazioni di dolore alla punta del pene). La scorsa settimana, in seguito ad una giornata passata a guidare e dopo aver indossato slip molto stretti la notte ho lamentato (nella mattina successiva) una lieve dolenzia al testicolo sinistro. Dopo alcuni giorni (mercoledì 20 giugno) spinto dalla paura, mi sono recato presso un urologo che, dopo ascolto della mia storia, palpazione e controllo della prostata mi ha diagnosticato una lieve infezione pregressa tipo uretrite o prostatite e una probabile epididimite e mi ha prescritto Levofloxacina 250 mg x 10 giorni e Permixon per una 20 di giorni. Il fastidio (la cura è cominciata il 21 giugno) non è tuttora passato. Il lieve dolore l'ho avuto solo domenica 17 giugno, ma i testicoli sono tuttora (in modo variabile nel corso della giornata) a volte "elevati" (con scroto "cadente") e, in queste occasioni, più gonfi del normale. Dopo 5 giorni di cura non mi apre che questi fenomeni siano cambiati più di molto (anche se forse ho sbagliato non stando molto a riposo e stando spesso seduto molte ore per lavoro). Devo aspettare di finire la terapia o mi conviene tornare da tale medico? Peraltro, vorrei chiedere (vivo a Roma) chi siano i migliori specialisti del settore (o il miglior ospedale). Grazie di tutto.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/07/2007

oltre alla terapia che mi pare adeguata è importante che lei segua i consigli che il suo medico le ha consigliato come fare moto ed evitare di stare tante ore di seguito seduto. se il dolore è molto fastidioso può essere indicata una integrazione con un antindìfiammatorio.
cordialmente

Dott. Michelangelo Sorrentino
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra