L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

14/09/2006 19:37:06

Linfoadenopatia latero-cervicale monolaterale dx

Mi chiamo N. L.B. sono medico asl dipendente ho 45 anni.
sono donatore di sangue e gli esami ematologici ed immunologici esguiti ogni volta sono normali.
Scoperti per caso,non dolenti ,mobili e ben delimitati all'ecografia (circa una 15na) diametro max 15mm.
esami eseguiti:ves,emocromo,LDH,toxo.test,monotest,PCR,
protidogramma;tutti gli esami nella norma ,tranne il toxo con
IgG 15,7 IU/ml.
Visita ORL:negativa; visita odontoiatrica:piccola carie al premolare dx sup.che a dire del dentista non giustifica il quadro.
RX torace in 2P :negativo
(all'ecografia ho scoperto l'agenesia del lobo sx della tiroide)
sono sereno,ma vorrei capire la causa.
L'Otorino mi rassicura ma, miconsiglia la TAC del rinofaringe,
che non ho fatto, al momento sto assumendo Danzen 1x3 per una settimana .
DOMANDE:cosa avra' causato tale quadro clinico?
puo' l'aria condizionata dell'automobile rivolta verso il viso
( abitudine che spesso ho)per l'appunto il lato dx causare una tale situazione?
una TAC e' consigliata? o cos'altro mi consigliate?
grazie per una rassicurante risposta

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del17/09/2006

Collega,
la casualità della loro scoperta, i caratteri ecografici, la mobilità, l'asintomaticità, inoltre la positività del toxo-test sono tutti elementi di per sè rassicuranti. Anche la tiroide è stata studiata ecograficamente. E' possibile ipotizzare l'esito di un'infezione a partenza del lobo dx della tiroide che ha poi interessato la catena lifonodale dello stesso lato.
Non farei la TAC.
Ti saluto cordialmente.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Risposta del17/09/2006


Egregio collega N. L. B., è sempre meglio indicare i valori degli esami rilevati, con quelli di riferimento del laboratorio analisi che li ha eseguiti, soprattutto l’emocromo, con i valori dei neutrofili e linfociti. Il monotest è completamente inattendibile, vorrei sapere come mai continuano ad eseguirlo, confonde e basta, se non viene applicato il ragionamento giusto.
Riferisca anche i valori degli esami immunologici eseguiti.
Perché ha eseguito una ecografia del collo?
I linfonodi laterocervicali ingrossati sono caratteristici della Mononucleosi , il cui agente eziologico è il virus di Epstein-Barr, che ha la caratteristica di permanere indefinitivamente nel tessuto linfatico e anche in altre zone dell’organismo, ad esempio fegato, fino al momento in cui non lo porto via.
In queste sedi comincia provocare danni e errori nel sistema dei linfociti, soprattutto CD4, CD8, CD20, CD23, CD25. Ma anche la sindrome da stanchezza cronica/ Fibromialgia , tiroiditi, artriti reattive, linfomi, Sclerosi Multipla , ed altri pasticci che ho constatato, sulle persone venute alla mia osservazione, ma non descritti in letteratura.
Consideri inoltre che è è positivo per una infezione da Toxopl Asma .
Pertanto vanno eseguiti accertamenti più approfonditi, in studio, per accelerare i tempi, avere risultati in tempo reale, eseguo esami strumentali, che mi permettono di seguire il ragionamento diagnostico e terapeutico, individuando quegli agenti patogeni che sono interessati, approntare una terapia per portarli via.
Saluti




Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra