L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Sessualità

31/07/2006 17:48:36

Liquido vaginale

Salve, ho una domanda riguardande una cosa un po' strana che mi succede e che mi preoccupa parecchio. Sono una ragazza di 24 anni. Non ho un compagno fisso e il più delle volte provo piacere sessuale masturbandomi e non facendo sesso. So che durante l'eccitazione sia normale che dalla vagina fuoriesca del liquido trasparente lubrificante che ha la funzione di facilitare la penetrazione durante il rapporto con un uomo. Però da un po' di tempo mi succede che, masturbandomi, quando raggiungo l'orgasmo, fuoriesca dalla vagina un liquido strano biancastro. Spesso, per non dire sempre, esce una modesta quantità di questo "strano" liquido (all'incirca 1/4 o 1/3 di un normale bicchiere, lo so perchè ho fatto unz semplice verifica). La fuoriuscita di questo liquido avviene in corrispondenza dell'orgasmo...come se fossero le contrazioni della vagina a provocarne la fuoriuscita. Devo dire che non mi è mai successo durante un rapporto sessuale ma solo durante la masturbazione. La cosa mi succede da alcuni mesi. All'inizio la quantità di liquido era davvero scarsissima, infatti non sempre me ne accorgevo. Ora invece è più abbondante e la cosa mi preoccupa. Non ho cambiato abitudini o stili di vita nell'ultimo periodo...però posso dire che rispetto a qualche mese fa sono solita masturbarmi a letto o comunque sdraiata metre prima lo facevo spesso in piedi... Mi potreste dare un consiglio... Grazie.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del03/08/2006

Cara lettirice ,
in letteratura sono segnalate in alcune situazioni particolari queste fuoriuscite di liquido ,al momento dell'orgasmo , come se si trattasse di una "eiaculazione" al femminile. L'argomento è ancora oggetto di osservazioni e studi . Comunque l'unica cosa da escludere è un eventuale problema infiammatorio. a livello delle vie uro-genitali ed quindi con pazienza monitorizzare la situazione nel tempo.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Sessualità







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra