L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

04/07/2005 22:36:53

Lombosciatalgia

Da circa nove anni soffro periodicamente di dolori alla schiena.Durante questo periodo ho avuto tre fasi acute che ho curato con vari anti infiammatori(voIltaren bentelan).Attualmente mi trovo di nuovo a fare i conti con questo insopportabile male al quale si è aggiunta una fastidiosa insensibilità nella parte posteriore della coscia e del polpaccio ds. e nella parte esterna del piede.Ho inoltre a disposizione due RSM eseguite nel 1998 2001 in cui nel referto del 2001 viene indicato che fra L4-S1 è riconoscibile una piccola ernia discale.La mia domanda è se a questo punto è consigliabile intervenire chirurgicamente o continuare (pazientemente) con le terapie anti infiammatorie. In attesa di una vostra gentile risposta ringrazio anticipatamente Fabrizio.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del07/07/2005

egregio signor Fabrizio,
Le consiglio di rifare una nuova RMN lombosacrale con eventuale TC mirata allo spazio patologico che dovrebbe essere L5-S1.
Continuare una terapia conservativa o decidere l'intervento dipende da molti fattori, come la frequenza degli attacchi dolorosi, la presenza di deficit motori ecc. Ma tenga presente che la decisione chirurgica, oltre a prenderla sentendo i consigli dello specialista,si impone se compaiono diminuzione della forza al piede e alla gamba.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra