L'esperto risponde

Domanda di: Pelle

04/07/2008 17:14:28

Macchia rossa squamosa piatta

Gentile dottore,
da gennaio 2008 è comparsa sul braccio sinistro una macchia rossiccia, più scura della pelle, dai contorni frastagliati, a volte pruriginosa, che diventa di colore rosso fuoco (ma non brucia) quando faccio la doccia con acqua calda.
La macchia in questi mesi si è allargata: all'inizio aveva un diametro di circa mezzo cm, ora è circa come una moneta da due euro.
Un dermatologo mi ha fatto fare l'esame micotico che è risultato negativo, dopodiché mi ha prescritto Bebenclorossina cortisonica. Nel giro di un mese la macchia era quasi scomparsa, ma è poi tornata allargandosi.
Frattanto è comparsa un'altra macchia (molto piccola ma simile) sullo stesso braccio.
Un secondo dermatologo, a cui mi sono rivolta da pochi giorni, mi ha semplicemente detto di rifare l'esame micotico e mi ha anticipato che intenderà prescrivermi una crema antifungina.

Io sono preoccupata e anche perplessa sulla necessità di rifare l'esame micotico, a suo parere da cosa potrebbe dipendere?
Per precisare, le aggiungo che non ho animali in casa.

La ringrazio dell'attenzione e della risposta.
Un saluto,
Milena
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:

Risposta del07/07/2008

Potrebbe essere tante cose. Non sempre la diagnosi e' agevole. Mi pare corretta la procedura, con un iniziale esame micologico. Potrebbe essere una Micosi (anche se l'esame precedente negativo e i "contorni frastagliati" depongono contro), ma puo' essere anche un'impetigine, un eczema, o altro. Lasci che il dermatologo chiarisca i suoi dubbi. A volte la risposta alla terapia risulta un elemento importante per correggere una diagnosi. E mi raccomando, non continui a cambiare dermatologo.

saluti
giosp@giosp.it
http://www.giosp.it


Dott. Giovanni Sportelli
Specialista attività privata
Specialista in Dermatologia e venereologia
GROTTAGLIE (TA)



Altre risposte di Pelle


© RIPRODUZIONE RISERVATA