09/09/08  - Mal di schena - Scheletro e Articolazioni

Mal di schena




Domanda del 09 settembre 2008

Domanda


Ciao ho un gran mal di shena, ed ho fatto la RM della colonna lombo-sacrale senza MDC. Il rezultato e questo: Spondilosi istmica e spondilolistesi anteriore di primo grado di L5 su S1, con disco intersomatico ipointenso in T2, per disidrazione del nucleo polposo. Deformati a questo livello i canali di coniugazione compresi fra L5-S1,per orizzontalizzazione.

Ipointenso in T2 per fenomeni degenerativi intrinseci anche il disco L4-L5. Non si aprezzano ernie discali. Si segnala la prezenza di una alterazione di segnale rotondoggiante, iperintense sia in T1 che in T2,referibile ad angioma osseo, in corispondenza del soma di L1. Normaleil contenuto del sacco durale. Normale l"intesita di segnale della parte caudale del midollo spinale, il cui estremo inferiore e visibile in corispondenza del soma di D12. Il medico mia detto di fare esercii abdominali e nuoto. Vorrei sapere la sua parere che devo fare, perche e un dolore continuo e insuportabile. Grazie.

Risposta del 16 settembre 2008

Risposta


è utile rinforzare la muscolatura. Esegua nuoto e segua i consigli del medco. Ci vuole pazienza.

Dott. Vincenzo Rollo
Casa di cura convenzionata
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
Specialista in Medicina fisica e riabilitazione
LECCE (LE)



Il profilo di VINCENZO ROLLO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Scheletro e Articolazioni

Potrebbe interessarti
Attività fisica: le buone abitudini resistono negli anni
Scheletro e articolazioni
03 ottobre 2017
News
Attività fisica: le buone abitudini resistono negli anni
Mal di schiena e dolore cervicale: come riconoscerli, gestirli ed evitarli
Scheletro e articolazioni
25 settembre 2017
Interviste
Mal di schiena e dolore cervicale: come riconoscerli, gestirli ed evitarli
Troppa Tv mette a rischio la mobilità
Scheletro e articolazioni
12 settembre 2017
News
Troppa Tv mette a rischio la mobilità