L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

17/09/2006 12:15:10

Malessere, febbre

Buongiorno,é da circa 6 anni che mi sono accorta di avere quasi tutti giorni la febbre a 37.3 - 37.6 . Di solito alla mattina sono piena di energia e riesco a svolgere il mio lavoro,ma al pomeriggio comincio ad avere un calo, a sentirmi terribilmente stanca e senza forze.Sono stata da un dottore che mi ha fatto gli esami per la tiroide e per la toxoplasmosi e sono risultati negativi. Ho fatto delle analisi ginecologiche più approfondite e una sonografia, ma niente. Alla fine mi hanno spiegato che poteva trattarsi della febbre della giovane donna, una patologia che nessuno sa da dove viene e che non esiste cura, al massimo potevo prendere dei ricostituenti.Questo problema lo ha avuto anche mia sorella (35 anni)per qualche anno e poi è sparito.Non so se si può trattare di qualcosa di ereditario perché mia mamma da giovane diceva che anche lei al pomeriggio era sempre stanca non so però se avesse anche la febbre.Mia mamma ha avuto i calcoli renali più di una volta,anche quando mi stava partorendo ha avuto una peritonite e non ha potuto allattarmi al seno (neanche mia sorella).Ha avuto diversi problemi ginecologici (fibroma,rimozione dell'utero e altro).Ora non so quanto può influire i problemi che avuto mia madre ma a volte abbiamo gli stessi malesseri.mal di testa mal di schiena mal d'orecchi.Il mal d'orecchi é strano mi capita di svegliarmi la notte con un dolore forte che poi passa dopo qualche minuto,ho pensato che si può trattare della pressione sul cuscino (dormo sempre in pancia)perchè di giorno non ho niente.Ho però un disturbo di orecchie toppe alla mattina molto fastidioso(a volte) e quando vado sott'acqua anche solo a filo per diverso tempo ho mal d'orecchie oppure se vado in montagna,forse é un problema di pressione. Non ho mai avuto malattie gravi ma una serie di malesseri generali
Ho una leggera scoliosi
ho i piedi piatti che vanno addirittura un pò all'interno
ogni tanto dolori alle ginocchia
tendiniti
soffro molto di mal di testa
Questi disturbi probabilmente sono una conseguenza dei piedi piatti dandomi una sbagliata posizione delle articolazioni e della schiena.Mi hanno consigliato dei plantari ma non li porto sempre
Da ultimo ho sempre la pressione bassa 65-70 /100-105
ho spesso giramenti di testa se mi trovo al chiuso non sono mai svenuta però. Mi rivolgo a lei se mi può dare dei consigli per la mia febbre o per il disturbo dell'orecchio
grazie mille.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/09/2006

Gentile Signora, il suo quadro si presenta piuttosto complicato, e probabilmente non é riconducibile ad un unico problema. Vorrei però suggerirle di consultare, oltre che gli specialisti dei singoli settori, anche un dentista esperto in disfunzioni dell'articolazione temporo mandibolare .
Nel considerare il problema di alcune patologie croniche dell'orecchio , come i dolori e le vertigini che lei riferisce, sfugge spesso un elemento che può rivestire notevole importanza: il rapporto che intercorre tra il condilo masndibolare e la parete posteriore della cavità della tempia che lo accoglie (cavità glenoide): questa sottile parete é a sua volta in intimo rapporto anatomico con l'orecchio. In alcuni pazienti accade che, per varie cause, i condili possono dislocarsi in una zona più arretrata, entrando in conflitto con l'orecchio che, ogni qualvolta si deglutisce (e ciò avviene circa duemila volte al giorno a prescindere dalla volontà e dallo stato di sonno e veglia) subisce un piccolo trauma, leggero in sé, ma reiterato per tempi indefiniti. Nell'orecchio sono presenti anche alcune importanti strutture che regolano l'equilibrio: di qui le possibili sintomatologie vertiginose.
La posizione della mandibola, e quindi dei condili, é fortemente Influenza ta dal tipo di occlusione , cioé dalla disposizione più o meno corretta dei denti. Inoltre la postura della mandibola, se non ben equilibrata, può creare delle tensioni muscolari che favoriscono l'insorgenza di Cefalea e dolori al collo e alla schiena. La stanchezza cronica può essere legata a questo complesso di fattori, uniti a disturbi del sonno, per valutare i quali bisognerebbe poter visionale il referto della polisonnografia cui si é sottoposta.
Cordiali saluti ed auguri. Edoardo Bernkopf edber@studiober.it www.intersoft.it/sirio




Dott. Edoardo Bernkopf
Specialista attività privata
Specialista in Odontoiatria
VICENZA (VI)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra