L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

27/02/2007 19:13:34

Malessere generalizzato

Buongiorno.sono una ragazza di 30 anni che da circa un anno soffre di tachicardia sinusale (da ECG e da Holter cardiaco) con tremori ale gambe, mancanza improvvisa di forze, pressione che scende e ansia dovuta al continuo star male
. Ho fatto una miriade di esami:
- ecografia al cuore: tutto a posto
- ecografia alla tiroide: tutto a posto:
- ecografia addominale, utero, ovaie: tutto a posto
- holter pressorio: pressione minma 70/38(notte) pressione massima 110/65 (giorno)
- gastroscopia: ernia iatale, gastrite eritematosa
- esami sangue: tutto ok tranne TSH leggermente alto (ma T3 T4 a posto) prolattina a 65, IGE a 170, ferro e ferritina nei limiti minimi
- visita neurologica: ha escluso attacchi di panicoe ha indicato una leggera ansia dovuta probabilmente al fatto di star male da tempo e dal lavoro di responsabilità.

da circa un mese sto prendendo LIMPIDEX, Galvaston per stomaco magnesio (MAG2) e 12 gocce di ansiolin prima di dormire
ma sto sempre uguale, se non peggio.
All'improvviso, mi sento un dolre al petto, mi aumentano i battiti digerisco di continuo,una nausea pazzesca e le orecchie fischiano come treni...
Mi succede soprattutto a metà mattina, alla sera e alla notte.


Cosa può essere? potrebbe essere solo l'ernia? Quanto tempo ci mettono i farmaci a dare un po' di sollievo?

Sperando in una vostra risposta, porgo cordiali saluti.
marzia

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/03/2007

L'ernia jatale potrebbe in una certa misura spiegare i disturbi in quanto la sua presenza facilita il reflusso gastro-esofageo. Quanto limpidex sta assumendo ? Potrebbe provare ad aumentare il dosaggio oppure cambiarlo con altro inibitore della pompa protonica (esempio esomeprazolo 40 mg 1 cp) per un periodo di 15 giorni, se non dovesse ottenere una risposta adeguata le consiglio di rivolgersi ad uno specialista.
Cordiali saluti
Alberto Fantin

Dott. Alberto Fantin
Medico Ospedaliero
Specialista in Gastroenterologia


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra