L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

26/05/2008 21:08:44

Mammografia referto

Salve mia madre ha fatto una mammografia di recente e da referto risulta:
A destra a ore 10 presenza di nodularità che all'esame mammografico appare come area distorsiva parechimale e all'esame ecografico si presenta come disomogeneamente solida del diametro massimo di 2cm sospetta (BIRADS4).
Si esegue citoaspirato ecoguidato....
In attesa dell'ultimo esame che arrivera' la prossima settimana chi mi puo' spiegare a che tipo di cure si andra' in contro dopo l'operazione?
Grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/05/2008

Aspetti l'ulitmo esame. é quello da cui dipende tutto il resto.


Dott. Raffaele Pastore
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
JESI (AN)


Risposta del29/05/2008

L'esame che arriverà la prossima settimana potrebbe non risolvere ogni dubbio sulla natura del nodulo poichè esso ci dirà solamente che tipo di cellule sono state prelevate dall'aspirato; rimane comunque un buon indicatore. Un esame istologico tramite agobiopsia, possibile per le discrete dimensioni del nodulo, le avrebbe permesso di conoscere molto di più.
Sarà importante sapere, comunque, se siamo di fronte a una malattia neoplastica e, in tal caso, se trattasi di tumore infiltrante (più probabile) o in situ (di solito sono presenti microcalcificazioni alla mammografia).
La terapia medica post operatoria è soprattutto determinata dallo stadio della neoplasia, dall'eventuale coinvolgimento o meno dei linfonodi ascellari e dalla biologia del tumore.
Radioterapia in caso di intervento chirurgico conservativo.
Chemioterapia in caso di positività dei linfonodi e/o fattori biopatologici sfavorevoli.

Dott. Francesco Pellegrini
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia toracica
FERRARA (FE)


Risposta del10/06/2008

Le "cure" dipenderanno dal risultato dell'esame citologico prima e dal referto dell'esame istologico poi se sarà consigliata l'escissione chirurgica, ora sbilanciarsi sarebbe un errore anche perchè le terapie sono molteplici e dipendono da tanti fattori (tipo di mammella, numero lesioni e posizione, coinvolgimento linfonodale o a distanza, recettori, fattori di proliferazione ecc.).
BIRADS 4 comunque è la categoria radiologica che indica il sospetto di malignità che tuttavia deve essere sempre confermata dal patologo: non sempre infatti i due pareri coincidono dopo il citologico e se ciò avviene si fa' comunque una prima escissione limitata della lesione per avere una diagnosi di tipo istologico che da' la possibilità di avere un inquadramento clinico preciso.

Dott. Daniele La Forgia
Universitario
Specialista in Radiodiagnostica
GENOVA (GE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra