L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

02/03/2005 15:57:54

Mancaza Diagnosi

Salve,
qualche mese fà ho cominciato ad avere dei disturbi intestinali.I sintomi erano diarrea e dolori addominali molto forti. E stata diagnosticata una gastroeneterite virale. Dopo aver seguito una breve cura con antibiotici intestinali senza risultati mi è stato raccomandato il questran per un periodo di un mese. La situazione sembrava migliorarsi durante la terapia con questran, ma dopo un paio di mesi non riuscivo comunque a riprendere il peso perso nelle prime settimane(dal inizio di questi disturbi)
Successivamente sono stata ricoverata in seguito ad uno svenimento (anemia acuta) al reparto di gastroenterologia per un periodo di 2 settimane in quale ho seguito terapia endovenosa di ferro e glucosio. Nonostante la terapia, il valore dell'emoglobina continuava scendere fino a 7.8. E' stata effettuata la trasfusione di una sacca di sangue il valore del emoglobina si è stabilizato. Ho eseguito varie ecografie del addome 2 gastroscopie una colon scopia la clisma del tenue e i vari test per alergie alimentari. Tutto risultato negativo.
A due mesi dalla dimissione ospedaliera continuano a verificarsi episodi di diarrea e forte motilità intestinale non dolorosa.
Mi è stato raccomandato anche una terapia con pentacon per un mese.
Nessun riscontro a livello organico implica necessariamente una disturbo funzionale di cause sconosciute. Quale potrebbe essere la causa di una disfunzione cosi duratura e specialmente come si possono eliminare i sintomi in mancanza di una diagnosi?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del06/03/2005

Una diagnosi e' indispensabile! A volte anche gli esami apparentemente "negativi" possono in realtà orientare verso l'individuazione del problema. Raccolga tutta la sua documentazione e si rivolga ad un buon centro di gastroenterologia per una seconda opinione.

Dott. Mario Guslandi
Medico Ospedaliero
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra