L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

04/09/2006 23:02:05

Manie-Depressione

Gentile Psichiatra,
sono uno studente di medicina al secondo anno.
Scrivo perchè da un paio d'anni mi sono accorto di essere stato soggetto per anni a psicosi o DOC alternati ad episodi depressivi(secondo me).Cioè fin dalla prepubertà mi venivano fissazioni di tipo ipocondriaco o religiose che mi gettavano in uno stato di profonda tristezza concentrando su di sè la mia attenzione.Le manie cambiavano in particolare in prossimità di momenti di passaggio(scuola element.-medie;medie-superiori;superiori-liceo),le fasi depressive si acuivano in estate. negli anni del liceo ho avuto dei pensieri intrusivi che non riuscivo ad evitare (tipo DOC), ne avevo per un pò, poi cadevo nella fase depressiva, poi mi riprendevo, poi li riavevo e poi ricadevo nella fase depressiva. Con l'inizio dell'università ho avuto la mia ultima fase di pensieri intrusivi, e sono tuttora in una fase decisamente depressiva. Tutto questo alternarsi sembra finito. Una psicologa da cui sono andato per motivi di ansia sociale dice che i sintomi tipo essere sempre sul punto di piangere( da marzo) sono emozioni represse in passato che stanno tornando (è vero, mi reprimevo). Non so se farmi prescrivere da qualcuno un antidepressivo comunque. Ma soprattutto, come devo interpretare le fasi di ossessioni e depressive del passato? Vorrei sapere se dal punto di vista biochimico c'è incompatibilità fra psicosi-DOC e depressione. Grazie per l'attenzione.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del07/09/2006

dal punto di vista biochimico Depressione e doc possono coesistere, lo prova il fatto che per entrambi si usino antidepressivi come terapia. sul come interpretare i momenti di disagio del passato credo possa aiutarla di più la psicologa. bisogna vedere che significato hanno avuto nella sua storia, come lei è cambiato dopo ogni periodo di difficoltà. l'uso di un antidepressivo, soprattutto se insieme alla psicoterapia potrebbe aiutarla, soprattutto se sente che il suo umore è basso.

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra