L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

25/05/2006 11:13:55

MONONUCLEOSI...

Buongiorno, ho bisogno di un chiarimento su questo tipo di malattia. Nel 2004 ho contratto la mononucleosi, dopo 3 settimana di febbre alta e placche su tonsille la malattia è terminata. Ho fatto le analisi del sangue e tutto era rientrato nella normalità. Il mio medico curante mi disse che non sarei piu stata contagiosa e che ora il mio corpo aveva gli anticorpi necessari per non contrarre piu tale malattia. Da luglio 2005 ho un fidanzato. Lui non ha mai contratto tale malattia, ma da dicembre 2005 ha quasi ogni 2 settimane la febbre... posso essere io la causa di questi malesseri? Di recente ho effettuato le analisi del sangue per una prossima donazione ed era tutto regolare, anzi, sono idonea a diventare donatrice. Per favore, mi risponda... il mio ragazzo soffre anche di problemi di stomaco (gastrite) e il suo medico ha detto che ha le difese immunitare basse. secondo lei da cosa deriva il problema?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del28/05/2006

La formazione di anticorpi verso il virus di Epstein-Barr, non mette al riparo assolutamente da nuove infezione del virus stesso, ma soprattutto non fornisce la certezza che questo sia stato realmente espulso dall’organismo, come ben descritto in letteratura internazionale. Infatti questo virus ha la proprietà di nascondersi al sistema immunitario, permanere indefinitivamente nell’ organismo, fino a al momento in cui non si provvede, con terapie adeguate a promuovere il suo riconoscimento e la sua eliminazione. Infatti il suo ragazzo ha contratto la Mononucleosi , i sintomi che manifesta sono chiaramente dimostrativi. Il virus, ha la proprietà di creare uno stato di lieve immunodeficienza. Inoltre la Gastrite è una reazione dell’organismo che in presenza di una infezione cronica, attiva, persistente, a questo punto sintomatica, cerca di compensare l’acidità del tessuto connettivo seguente, con la maggiore acidità dl contenuto dello stomaco, pertanto Gastrite , rigurgito gastroesofageo, impianto di Helicobacter. Tutti questi meccanismi vanno interrotti. Avere gli esami eseguiti negativi, non vuol dire che un problema non esiste, forse non abbiamo eseguito quelli idonei a dimostrarlo, oppure il ragionamento non è quello giusto. Infatti, ormai in letteratura internazionale, il virus di Epstein Barr, è riconosciuto come agente eziologico di molte alterazioni patologiche, sopratutto autoimmuni. E’ ben spiegato anche quali meccanismi mette in atto per nascondersi e per alterare il sistema immunitario, producendo immunodeficienza. La produzione egli anticorpi, dimostra solamente che l’organismo è venuto in contatto un giorno con il virus, ma se questo è rimasto nelle cellule, non viene assolutamente dimostrato. Solo i dati clinici conducono a questo. Inoltre in medicina convenzionale non esiste nessun esame specifico per individuare velocemente la presenza del virus, solo la PCR lo può verificare, ma non viene eseguita, mentre la medicina biologica ci offre molte soluzioni. Quindi esiste una spiegazione sul motivo per cui il suo ragazzo ha questa sintomatologia e le difese le difese immunitarie basse. La sua applicazione pratica consiste nel portare via il virus dall’organismo.
Saluti




Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra