L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infanzia

17/02/2007 16:13:26

Mononucleosi o linfocitosi

Salve, ho un bimbo di 21 mesi. Due settimane io e mia moglie lo abbiamo portato dalla nostra pediatra perchè avevamo notato che a volte si toccava il gomito o la caviglia o anche il ginocchio lamentandosi. La dottoressa dopo averlo visitato accuratamente ha concluso che il bimbo gode di ottima salute, ma per ogni precauzione ci ha consigliato di sottoporlo ad un serie di esami del sangue, onde appurare eventuali carenze. Ho ritirato ieri i risultati, dai quali emerge che il piccolo ha un numero di globuli bianchi un pò più alto del normale, e soprattutto un numero quasi doppio di linfociti. Alla pediatra è sembrato piuttosto strano che solo questi valori siano sfasati rispetto a tutti gli altri che invece sono assolutamente nella norma. Per questo ci ha detto che avrebbe parlato lei stessa con il laboratorio e che probabilmente dovremmo ripetere l'esame, ci ha anche parlato di possibile mononucleosi o linfocitosi. Inutile dire che siamo molto preoccupati, del resto il bambino non va neanche all'asilo e sta sempre con noi o a casa dei nonni. Cosa ne pensa e, sprattutto, cosa ci consiglia?
Grazie,
A.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del26/02/2007

Gentile Signora

I dati forniti sono molto scarsi e difficili da interpretare. Posso però segnalare una mia esperienza.
In almeno due occasioni ho osservato la comparsa di dolori articolari diffusi associati a linfocitosi. In entrambi i soggetti erano presenti anticorpi anti-per Tosse di tipo IgM a titolo elevato e, inaspettatamente, anticorpi anti-per Tosse di tipo IgA a valori vicini allo zero.
Linfocitosi e IgM anti-per Tosse suggerivano la diagnosi di per Tosse in atto, nonostante l'assenza di accessi pertussoidi. I valori molto bassi di IgA suggerivano invece la possibilità che i dolori articolari fossero la conseguenza di una precipitazione di questi anticorpi (come immunocomplessi?) sulle sinovie (membrane presenti nelle articolazioni). Tale ipotesi era avvalorata dal fatto che nello stesso periodo avevo osservato una bambina con valori elevati di IgM e IgA anti-per Tosse senza dolori articolari.
Non ho mai visto una condizione del genere segnalata dalla letteratura scientifica. Ma di una cosa sono certa. Sugli agenti infettivi abbiamo ancora molto da imparare e da capire.
Auguri

Dott.ssa Ersilia Garbagnati
Specialista attività privata
Specialista in Pediatria e Neonatologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Infanzia







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra