L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

04/03/2006 18:31:14

Mononucleosi

Mia figlia ha contratto il virus della Mononucleosi circa 10 mesi fa rispettando tutti i sintomi: ingrossamento delle ghiandole, pus alla gola, stanchezza ecc. Il primo dosaggio degli anticorpi ANTI-EBV le IgM sono risultate positive mentre le IgG negative, cosi' come deve essere. Successivamente dopo qualche mese un nuovo testha dato ancora come risposta le IgM positive e le IgG negative. Abbiamo ripetuto il testanche successivamente, le IgM diminuivano ma non aumentavano le IgG. Ultimamente è stato ripetuto il test, si sono negativizzate le IgM e le IgG sono sempre negative. Mi devo preoccupare di questa assenza di risposta immunitaria ? La bambina potrebbe infettarsi di nuovo di MNI ? La bambina, come per legge, nel primo anno di vita ha fatto le vaccinazioni anti Epatite B, nell'ultimo prelievo sono stati dosati anche gli anti-HBs il risultato è 10.9 U/L e i V.N. sono 10. C'è correlazione ? In attesa di una risposta la saluto e la ringrazio anticipatamente.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del07/03/2006

Significa che il virus è sempre attivo, non riesce a fare anticorpi IgG, purtroppo la vaccinazione ha acuito il problema, soprattutto se è stata fatta in coincidenza con la fase di incubazione della monucleosi, inoltre bisognerebbe conoscere l'HLA, prima di eseguire le vaccinazioni, soprattutto per l' Epatite B. Si può verificare un mimetismo molecolare fra il virus vaccinale, l'HLA e scatenare una malattia autoimmune. Va somministrato molto velocemente il genoma del virus di Epstei-Barr, per stimolare il sistema immunitario a portarlo via. Il virus EBV, è molto fetente, rimane nel sistema e combina guai.
esegua:
Tipizzazione HLA classe I e II. Con espressione genica e corrispondenze sierologiche.
emocromo e formula
Tipizzazione linfocitaria e sottopopolazioni:
CD3, CD4, CD5, CD8, CD19, CD20, CD16/56, CD23, CD25,

gangliosidi GM1 IgG e IgM
GD1b IgG e IgM
GQ1b IgG e IgM
sulfatidi
anti-MAG
saluti



Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Risposta del07/03/2006

Per studiare l'efficienza del sistema immunitario della bambina come prima cosa occorrerebbe dosare le IgG, IgA e IgM. In caso di anormalità dei valori di esse si potrebbe approfondire facendola vedere in un centro di Immunologia. I dosaggi, in caso di normalità, dovrebbero essere ripetuti nel tempo. C'è da dire che è conosciuta una ipogammaglobulinemia transitoria dell'infanzia.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra