L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

06/10/2006 12:56:49

Mononucleosi

Gent. redazione.
Età 18
All'inizio di ottobre mi sono sottoposto a controllo in day-hospital per motivo linfoadenopatie.I dati clinici: Linfonodi LC, ascellari ed inguinali bilaterali fino ad 1 cm. Effettuato emocromo che ha evidenziato linfocitosi, e markers viroligici (CMV; TOXOPLASMA; EBN; markers epatite B e C, HIV). Ecografia addome e stazioni linfonodali. Plurimi linfonodi con caratteri reattivi e dimensioni max di 15mm. Immunofenotico su sangue periferico. Conclusioni Dai risultati degli es. effettuati è stata evidenzata recente infezione da EBV con titolo IgM ancora lievamente positivo.
Risultati:
EPSTEIN BARR VCA IgG: positivo 1:128
EPSTEIN BARR VCA IgM: positivo 1:32
EPSTEIN BARR EARLY IgG: positivo 1:256
EPSTEIN BARR EARLY IgM: positivo 1:16

cosa mi consigliate? i valori non sono un pò alti?
hanno notato anche che non ho gli anticorpi B e C, ma io i tre
richiami li ho effuati da piccolo. Come mai questo fatto?può dipendere dalla mononucleosi? meglio che ripeto i tre richiami?

Grazie di tutto
vi ringrazio e vi saluto cordialmente.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/10/2006

Si tratta di Mononucleosi .
Questa però NON è responsabile della mancanza di anticorpi notata, essendo probabile, invece, una non efficace
vaccinazione. Probabilmente per lei sarebbe stato necessario un ulteriore richiamo, che comunque può fare appena avrà superato l'attuale malattia. Potrà così tentare di risvegliare la memoria immunologica.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra