18/03/11  - Morbo di raynoud - Cuore circolazione e malattie del sangue

18 marzo 2011

Morbo di raynoud




Domanda del 18 marzo 2011

Domanda


Egr. Dottore, Mi chiamo Vincenzo e ho 46 anni;ora le spiego la mia situazione.
Nell'anno 1983,dopo esami clinici adeguati,presso l'ospedale militare di Roma Celio,(cui evidenziarono che i capillari del polso dx erano occlusi),fui operato di Simpacectomia Toracica DX per Morbo di RAYNOUD atro superiore mano dx,come da sintomi evidenti,mano cianotica,gonfia e fredda al tatto.Dopo l'intervento,e' andato tutto bene,fino all'anno 1998.Da allora sono cominciati i sintomi del Morbo di RAYNOUD.Tra vari ospedali,il primo e' stato a Napoli,con mia disavventura,dopo aver fatto angiografie ed esami clinici opportuni,mi diagnosticarono di nuovo il morbo di RAYNOUD.Da allora ho fatto svariate terapie vasodilatatorie,ricoveri in vari ospedali di Napoli, per cercare di contenere la patologia,ma niente da fare,fino all'anno 2002,che per puro caso e' successo che(da precisare che abitavo e tutt'ora abito in Liguria),l'ospedale di Bordighera(IM),non sapendo bene il mio problema,mi dissero di andare all'ospedale di Genova,al quale mi mando' all'ospedale S.Corona di Pietra Ligure(SV). A quel punto,visto che la situazione si mostrava grave,il reparto Terapia del dolore,mi fecero un'impianto di neurostimolatore ipocondrico dx.Tutto sembrava funzionere fino a che,nonostante il neurostimolatore,mi venivano crisi vasospastiche molto frequenti,mi consigliarono di andare all'ospedale S.Paolo,reparto reumatologia.A visita effettuata,con crisi vasospastica acuta in atto,mi ricoverarono d'urgenza con terapia continua di Illiprost per 10gg. Dopo quella terapia,scomparve la crisi,e vedendo che il neurostimolatore non aveva piu' effetto per il mio problema,l'anno scorso,decisi di toglierlo.Tutt'ora continuo con terapie mensili di Illiprost.
Mada 8 gg,mi e' ritornata una crisi vasospastica acuta con cianosi,mano gonfia e fredda,che sembra non voglia andare via presto.
A questo punto avbrei da chiederle:
C'e' un tipo di terapia alternativa al mio problema?le ho provate parecchie,ma sembra che sia una cosa molto seria,e,a volte,ho il timore che si possa decidere ad un'amputazione della mano per risolvere tutto.
In attesa di una sua gradita risposta,i piu' cordiali saluti

Risposta del 20 agosto 2011

Risposta


La questione va posta all'attenzione di un reumatologo.
http://www.docvadis.it/leonardo-diascenzo/index.html


Dott. Leonardo Di Ascenzo
Medico Ospedaliero
Specialista in Cardiologia
San Donà di Piave (VE)

Il profilo di LEONARDO DI ASCENZO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Cuore circolazione e malattie del sangue

Potrebbe interessarti
Meditare fa bene al cuore
Cuore circolazione e malattie del sangue
18 ottobre 2017
News
Meditare fa bene al cuore
Ipertensione: i 5 fattori per tenerla a bada senza farmaci
Cuore circolazione e malattie del sangue
02 ottobre 2017
Focus
Ipertensione: i 5 fattori per tenerla a bada senza farmaci
Obesi ma sani? Il cuore corre comunque più rischi
Cuore circolazione e malattie del sangue
26 settembre 2017
News
Obesi ma sani? Il cuore corre comunque più rischi