L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Pelle

10/07/2008 06:15:09

Nevo melanocitico composto

Mio marito ha da poco tolto tre nei ed in tutti e tre i casi la diagnosi è stata pressoché la stessa: nevo melanocitico composto con i caratteri del nevo displastico. Solo in un caso la descrizione è stata più dettagliata e precisa la presenza di discreto infiltrato linfocitario dermico. In sede giunzionale si osservano nidi di elementi melanocitari con aspetti atipici. Non si osservano figure mitotiche. Questa, più o meno, la diagnosi. Lo scorso gennaio è scampato ad un melanoma, ma a quanto pare non finisce qui perché, molto probabilmente, ha una sindrome del nevo displastico. Per quanto ci vogliamo informare, niente ci dà più fiducia di un diretto parere medico; sarebbe, però, possibile avere ulteriori e più chiare informazioni in merito? Inoltre, mi hanno detto che esiste un esame clinico specifico per individuare questa sindrome, è vero?
la ringrazio in anticipo per qualsiasi tipo di risposta vorrà darmi e le auguro buon lavoro.

Marisa

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/07/2008

La sindrome del nevo displastico definisce una situazione di aumentato rischio per il Melanoma . Per questo occorre una maggiore attenzione e controlli periodici con esame dermoscopico. Esami di laboratorio sono utili soltanto per stadiare un Melanoma (dopo averlo diagnosticato). La diagnosi di Melanoma si fa clinicamente e con l'esame istologico.

saluti
giosp@giosp.it
http://www.giosp.it


Dott. Giovanni Sportelli
Specialista attività privata
Specialista in Dermatologia e venereologia
GROTTAGLIE (TA)


Altre risposte di Pelle







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra