L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

16/05/2008 13:01:42

NEVO SOSPETTO OCCHIO

GENTILI MEDICI,
VOLEVO PORRE IL PROBLEMA CHE DA IERI ASSILLA MIA MADRE (82 ANNI) , DONNA CHE NON HA MAI AVUTO PROBLEMI DI SALUTE ALMENO SINO A IERI.
SICCOME DA CIRCA 15 GIORNI , DAVANTI AGLI OCCHI ,SOPRATTUTTO CON LUCE FORTE,
VEDE COME DEI FLESH (FIGURE CHE ATTRAVERSANO IL CAMPO VISIVO), HA DECISO DI
ANDARE DA UN OCULISTA PER UNA VISITA.

EBBENE L’OCULISTA MOLTO PREOCCUPATO , LE DICE DI VEDERE UN NEVO SULL’IRIDE (MI SEMBRA) SINISTRA ., E LA MANDA CON URGENZA AD EFFETTUARE UNA
FLUORANGIOGRAFIA (22/05/08).
L’OCULISTA HA EVIDENZIATO ANCHE UN INIZIO DI CATARATTA , MA HA DETTO CHE E’ UN PROBLEMA MOLTO MENO SERIO , ED AL LIMITE SE NE’ OCCUPERA’ IN FUTURO.

NATURALMENTE MIA MADRE SI E’ PREOCCUPATA MOLTISSIMO , E PENSA DI AVERE UN
MELANOMA. (CHE HA PORTATO A MORTE SUO FRATELLO ALL’ETA’ DI 60 ANNI PER MELANOMA DELLA PELLE E NON DELL’OCCHIO).

LA MIA DOMANDA E’ : QUALI SONO LE TERAPIE SIA PER UN NEVO BENIGNO E QUALI PER UN NEVO MALIGNO , E CIO’ CHE NE CONSEGUIRA’?
SONO ENTRAMBI DA OPERARE?

GRAZIE MILLE

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del19/05/2008

Carissimo,
intandi il NEVO E' DELL?IRIDE O DELLA CORIORETINA?
La diagnosi differenziale tra Melanoma congiuntivale ed altre lesioni pigmentate benigne (nevo, melanosi, melanocitosi) o pre-cancerose (melanosi acquisita primitiva) si basa essenzialmente su storia clinica, morfologia della lesione e reperto bioptico.
Nel nevo congiuntivale esistono spesso spazi cistici intralesionali comunemente assenti nel Melanoma . Inoltre l’incidenza del Melanoma è maggiore nella età di mezzo, mentre è raro nei primi anni di vita e nell’adolescenza in cui è frequente il riscontro dei nevi. Il Melanoma pigmentato è anche facilmente differenziabile, mediante valutazione al biomicroscopio, da quelle lesioni a sede sclerale (melanocitosi oculare o oculodermica) che creano una pseudo pigmentazione congiuntivale.
Tra le lesioni pigmentate della congiuntiva la più importante è la melanosi acquisita primitiva (MAP). Si tratta di una lesione piatta, quasi sempre monolaterale, che colpisce prevalentemente pazienti di media età. Essa può aumentare di dimensioni o modificare la propria pigmentazione nel tempo, ma, soprattutto, può trasformarsi in Melanoma congiuntivale; questo evento si verifica 50% dei casi di MAP che presentano atipie cellulari all’esame istologico.
Nelle lesioni con un aspetto morfologico francamente benigno l’approccio diagnostico si basa sulla valutazione clinica e sulla documentazione fotografica, ripetute e confrontate nel tempo. Nelle lesioni dubbie di piccole dimensioni è consigliata l’escissione chirurgica in toto e la valutazione istologica. Nelle lesioni di maggiore dimensione è preferibile eseguire biopsie multiple di aree con diversa morfologia. Le biopsie multiple di lesioni maligne non peggiorano la prognosi.
Il paziente affetto da Melanoma congiuntivale deve essere sottoposto, prima del trattamento locale, ad indagini diagnostiche per escludere la presenza di metastasi. Queste possono interessare, per diffusione linfatica, i linfonodi cervicali, sottomandibolari, preauricolari e addominali, nonché il tessuto sottocutaneo periorbitario, e, per via ematica, il fegato, lo scheletro, la parotide ed il sistema nervoso centrale.
Peer la terapia,intanto bisogna sapere di che cosa parliamo:
-nevo nevocellulare :congiuntiva,iride o uvea?
- Melanoma :congiuntiva,iride o uvea?
Mi faccia sapere.




Un caro saluto.
siravo@supereva.it
http://siravoduilio.beepworld.it

Dott. Duilio Siravo
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PISA (PI)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra