L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Alimentazione

23/06/2004 14:02:34

Non aumento mai di peso

Egr. Dottori, Vi scrivo per porVi una questione. Non riesco ad aumentare di peso. Ho 24 anni, sono alto 1.75 m e peso 61 kg. Ho questo peso da diversi anni, e pur mangiando molto non riesco a ingrassare. Secondo il mio medico ho una dieta abbastanza corretta. Carne, pasta, frutta e verdura. Faccio sport, ma non così tanto da giustificare questa totale combustione di calorie. Se aumento di peso è solo perchè facendo sport, aumento la massa muscolare. Ma anche così l'aumento è alquanto contenuto.
Cosso posso fare per mettere su qualche chilo?
E' possibile che questo "problema" sia legato al disturbo che ho descritto al Vostro esperto in disturbi dell'apparato digerente? Vi riporto qui sotto il messaggio che gli ho inviato.
Nel frattempo, in attesa di una risposta Vi porgo i miei saluti e ringraziamenti.

Diego C.

Egr. Dottori, Vi scrivo per presentarVi il mio problema sperando in un consiglio. Da qualche anno soffro di disturbi di stomaco ed intestinali. Premetto che conduco una vita alquanto sana e una dieta equilibrata, anche secondo il mio medico di famiglia. Pasta, carne, frutta e verdura, ecc...
Molto spesso però mi capita di avere la diarrea o comunque di fare feci molli e inconsistenti. Ho fatto degli esami per vedere se ero allergico a qualche alimento, ma sono risultati negativi. Sono state analizzate le feci per verificare che non ci fossero batteri o parassiti di qualche genere e il risultato è stato negativo. Il mio medico mi ha prescritto un farmaco per riassestare la motilità intestinale (MODULA) e dei fermenti (YOVIS) che prendo almeno una volta al mese per una settimana, ma il problema non è stato risolto. Il mio medico dice che può essere una questione nervosa e di stress, ma questi disturbi li accuso anche quando sono in periodi di tranquillità. Mi è anche stato detto che probabilmente ho l'intestino sensibile e facilmente irritabile e che quindi, essendo fatto così, mi devo tenere il problema. Cosa posso fare invece? Devo sottopormi a delle visite specialistiche? C'è speranza di poter risolvere questo fastidioso disturbo?
In attesa di una risposta Vi porgo i miei saluti.

Diego C.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del28/06/2004

Gentile Diego,
si procuri il libro di Cantaroni-Cazeaux "Nessuno è perfetto" edito da Sperling e Kupfer, legga i capitoli dedicati alla tipologia Efficiente e quello dedicato all'Eterno Fanciullo e veda se lì trova almeno qualche spiegazione al suo quesito. Ci faccia sapere.
Cordialmente.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)


Altre risposte di Alimentazione







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra