Prodotti chimici: pericolo indicato in etichetta

19 gennaio 2011
News

Prodotti chimici: pericolo indicato in etichetta



Detersivi, vernici, insetticidi, dispositivi medici e prodotti chimici in generale presenteranno in etichetta il simbolo di pericolo. L'avviso ai consumatori consisterà in un simbolo d'allerta e consigli di prudenza incorniciati in un rombo, in cui il responsabile dell'immissione in commercio comunica il pericolo della sostanza chimica. Lo prevede il Regolamento Clp che dal primo dicembre 2010 ha rivoluzionato la gestione delle sostanze chimiche e delle loro miscele, introducendo, sottolinea il Centro nazionale sostanze chimiche dell'Iss, alcuni obblighi per l'industria e per gli organi di vigilanza, da adempiere entro il 2017. Inoltre, agli utilizzatori professionali, insieme all'etichetta di pericolo viene consegnata la scheda informativa di sicurezza (Sds) che descrive in 16 punti le indicazioni per un uso corretto e sicuro negli ambienti di lavoro. Per le imprese, comunque, la novità più significativa, alla luce del regolamento Reach, è la registrazione, presso l'Agenzia europea delle sostanze chimiche, di tutte le sostanze prodotte e commercializzate in quantitativi superiori a 1 ton/anno. L'autorità competente in materia è il ministero della Salute, d'intesa con i ministeri dell'Ambiente e quello dello Sviluppo Economico, col supporto tecnico-scientifico dell'Ispra e dell'Iss, dove è stato costituito il Centro nazionale delle sostanze chimiche.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Ultimi articoli
L'esperto risponde