Vitamina D e calcio riducono il rischio di fratture

21 dicembre 2011
News

Vitamina D e calcio riducono il rischio di fratture



supplementazione combinata di vitamina D e calcio, fratture ossee, salute dell'osso


La supplementazione combinata di vitamina e minerale si conferma efficace nel ridurre il rischio di fratture ossee. Sono le conclusioni, pubblicate sull'ultimo numero degli Annals of Internal Medicine, di un'ampia metanalisi effettuata da Mei Chung e colleghi, del Tufts medical center di Boston, Massachusetts. Gli autori hanno incluso nella ricerca 137 studi, controllati verso placebo: l'assunzione di calcio insieme a vitamina D è risultata efficace e, infatti, il rischio relativo di fratture è sceso a 0,88 mentre, con la solo vitamina D, era rimasto invariato (1,03). Resta tuttavia difficile generalizzare il beneficio a tutta la popolazione perché la maggioranza degli studi era su donne con almeno 65 anni d'età e in postmenopausa, inoltre l'effetto è apparso significativamente più marcato (0,71) nei soggetti istituzionalizzati rispetto a quelli residenti in comunità (0,89). La prossima sfida sarà quindi sulla popolazione generale «per confermare i benefici della supplementazione e individuare una dose di vitamina D appropriata al mantenimento della salute delle ossa».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
L'esperto risponde