Regole per evitare uso incidentale farmaci nei bambini

22 marzo 2012
News

Regole per evitare uso incidentale farmaci nei bambini



uso accdentale di farmaci, avvelenamento, intossicazione, bambini, tenere fuori dalla portata dei bambini


Secondo i dati raccolti negli Stati Uniti dal rapporto del Safe kids worldwide, sono circa 165 i bambini che ogni giorno vengono curati nei pronto soccorso dopo aver assunto incidentalmente farmaci e ogni anno più di 60mila sotto i cinque anni ne assumono uno per sbaglio o in overdose. E se nel 1979 il tasso di morti per avvelenamento da farmaco era del 36%, nel 2006 il dato è raddoppiato al 64%, coerentemente con l'aumento della quantità di prodotti presenti in casa, tra farmaci da prescrizione, da banco, fitoterapici, vitamine e integratori. Secondo il report, nel 95% dei casi giunti in pronto soccorso per sovradosaggio non intenzionali, l'accesso ai farmaci è accaduto in un momento di disattenzione dei familiari, ragion per cui, dicono gli esperti, una corretta conservazione garantisce una maggiore sicurezza ai bambini. In particolare, dicono, i medicinali vanno messi in un luogo sicuro e fuori dalla portata e dalla vista dei bambini. Inoltre, non bisogna mai riferirsi ai farmaci chiamandoli caramelle così come, per dosare soluzioni liquide, non bisogna usare cucchiai da cucina, dal momento che sono "misurini" inappropriati. Le stesse accortezze vanno richieste anche a babysitter o a chi si prende cura dei bambini, chiedendo di prestare attenzione a tasche, cappotti o borse contenenti farmaci. Infine, è consigliabile che gli adulti non assumano le loro medicine in presenza di bambini che spesso amano imitare i "grandi".


Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde