Demenza, pochi vantaggi dalle cliniche specializzate

01 giugno 2012
News

Demenza, pochi vantaggi dalle cliniche specializzate



demenza, memory clinic, Alzheimer, medico di medicina generale


Uno studio svolto nei Paesi Bassi che ha coinvolto diversi centri clinici non ha riscontrato nessuna evidenza sul fatto che le strutture specialistiche per trattare i problemi di memoria, le memory clinic, siano più efficaci dei medici di medicina generale nel trattamento e nel coordinamento delle terapie su pazienti con diagnosi di demenza. Lo studio ha coinvolto nove cliniche della memoria e 159 medici di base, oltre a 175 pazienti, residenti in comunità, con nuova diagnosi di demenza di entità lieve o moderata e i loro caregiver informali. A questi ultimi è stato chiesto di attestare il proprio burden psicologico attraverso un apposito questionario e la qualità di vita dei loro assistiti mediante uno strumento di misura studiato per i pazienti di Alzheimer. Ne è emerso che la qualità di vita dei pazienti trattati nelle memory clinic è mediamente superiore di appena 0,5 punti rispetto a coloro che sono seguiti da medici generici e i loro caregiver subiscono un burden inferiore di 2,4 punti. Gli autori giudicano l'entità di queste differenze troppo esigua per promuovere i centri specialistici e concludono affermando che, «in assenza di ulteriori evidenze, il tipo di trattamento da offrire alle persone affette da demenza deve tener conto di altri fattori, quali la minimizzazione dei costi, le preferenze dei pazienti o l'organizzazione dei servizi sanitari locali».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Ultimi articoli
L'esperto risponde