Sindrome di Asperger: un progetto per il futuro

12 giugno 2013
News

Sindrome di Asperger: un progetto per il futuro



sindrome di Asperger


L'associazione Sindrome di Asperger (Asa) organizza a Milano un progetto di informazione sulla malattia articolato in: corsi di formazione per pediatri; corsi di informazione per insegnanti ed educatori; attività ricreative che consentano, in base agli interessi e alle fasce d'età, possibilità di incontro tra le persone affette dalla sindrome; allestimento di abitazioni in cui i ragazzi, a piccoli gruppi, possano trascorrere dei fine settimana seguiti da educatori professionisti per uscire dal nucleo familiare e diventare più autonomi; progetti per l'inserimento nel mercato del lavoro; uno sportello di ascolto (riceve su appuntamento ogni mercoledì dalle 9 alle 13 presso la Società Umanitaria: per informazioni tel. 02.57968374 o info@asaitalia.it). Il progetto, presentato pochi giorni fa nel capoluogo lombardo, prevede un lavoro in sinergia tra operatori sanitari, associazioni, famiglie, centri di ricerca e istituzioni che può dare risultati concreti sul territorio. Secondo l'Asa le più recenti valutazioni medico-scientifiche americane hanno messo in luce l'aumento delle possibilità nel campo della ricerca, ma serve maggiore informazione e formazione. Il progetto «punta a migliorare la qualità della vita delle persone con questa sindrome - ha spiegato Milena Polidoro, presidente di Asa e direttore generale della Società Umanitaria - con l'obiettivo di trasformare, attraverso una solidarietà tangibile e rispettosa, una condizione di disabilità in una condizione di normalità in funzione del potenziale proprio di ogni singolo individuo».


Potrebbe interessarti
La diversità potente
Mente e cervello
24 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La diversità potente
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
L'esperto risponde