Andare a letto sempre alla stessa ora fa bene al cervello dei bimbi

12 luglio 2013
News

Andare a letto sempre alla stessa ora fa bene al cervello dei bimbi



sviluppo cerebrale sonno regolarità intelligenza


Mettete i bimbi a letto presto e sempre alla stessa ora e loro diventeranno più intelligenti. La mancanza di routine nell'addormentarsi, infatti, può compromettere il loro corretto sviluppo cerebrale, con ripercussioni negative sulle loro prestazioni scolastiche. È stato uno studio, condotto dai ricercatori dell'University college London su oltre undicimila bambini dai tre ai sette anni e pubblicato sul Journal of Epidemiology and Community Health, a stabilire un nesso fra la durata e la regolarità del sonno e le capacità del cervello infantile di ottenere buoni risultati in una serie di test attitudinali.

E ha dimostrato come la mancanza di una precisa routine serale fin dall'età di tre anni abbia influito negativamente sulle performance dei bambini, con risultati sensibilmente inferiori rispetto a quelli con abitudini di vita più regolari durante lo stesso arco temporale.

«Se un bambino ha un sonno irregolare fin dai tre anni, non è in grado di sintetizzare tutte le informazioni che gli arrivano a quell'età»- spiega Amanda Sacker dell'Ucl al Guardian «e crescendo sarà sempre più difficile, perché questa mancanza di regolarità può finire con l'alterare i naturali ritmi del suo organismo, minacciando anche la plasticità del suo cervello nonché la sua capacità di acquisire e trattenere informazioni».


Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde