Integratori naturali nei bambini: attenzione alle possibili reazioni avverse

12 dicembre 2013
News

Integratori naturali nei bambini: attenzione alle possibili reazioni avverse



reazioni avverse farmaci naturali


Non è sempre vero, come spesso si pensa, che la medicina naturale abbia meno controindicazioni di quelIa "tradizionale". Lo dimostrano due ricercatori, Fabiana Auricchio e Francesca Menniti Ippolito, entrambi del Centro nazionale di epidemiologia, che durante il XXII seminario nazionale su "La valutazione dell'uso e della sicurezza dei farmaci: esperienze in Italia" organizzato dall'Istituto superiore di sanità, hanno lanciato l'allarme: alcuni prodotti della medicina naturale (integratori, prodotti erboristici e rimedi omeopatici) sono associati, nei bambini, all'insorgenza di svariate reazioni avverse.

I due ricercatori hanno raccolto le segnalazioni spontanee di reazioni avverse a terapie non convenzionali raccolte nel database dell'Iss, e le hanno analizzate classificando i casi per gravità, fascia di età, tipo di prodotto utilizzato e specifica condizione di interesse (problemi neurologici, complicazioni gastrointestinali, reazioni mucocutanee). Hanno così conteggiato 213 reazioni avverse delle quali il 26 per cento sono risultate gravi. L'analisi per fascia d'età, secondo lo studio di Auricchio e Menniti Ippolito, ha dimostrato che il 37 per cento di reazioni avverse gravi neurologiche si verifica nei bambini compresi tra 0 e 12 mesi e sembrano essere legate a prodotti erboristici contenenti alcaloidi.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo della data presunta parto
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde