Regali di Natale: i consigli degli esperti per giocattoli sicuri

16 dicembre 2013
Focus, Video

Regali di Natale: i consigli degli esperti per giocattoli sicuri



sicurezza dei giocattoli


La corsa al pacchetto è aperta. Nonostante la crisi i bambini sono sicuri che sotto l'albero di Natale molti saranno i regali da parenti e amici. Ma attenzione. Perché i giocattoli possono fare anche male. Bisogna quindi usare alcune cautele per scegliere il giocattolo giusto e per evitare incidenti come l'ingestione o l'inalazione di alcuni pezzi. L'età nella quale bisogna prestare maggiore attenzione è quella compresa tra uno e tre anni, nella quale i bambini, spinti dalla curiosità e con scarsissimo senso del pericolo, smontano gli oggetti e li portano alla bocca: è allora che la probabilità di ingestione del gioco o di alcuni pezzi è maggiore. A questo rischio segue quello dell'inalazione, più difficile che avvenga ma anche più pericoloso. Ecco allora alcuni consigli di Antonino Reale, responsabile di Pediatria dell'emergenza dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Tra i parametri principali sui quali basare l'eventuale acquisto di un gioco vi è la presenza del marchio Ce, anche se viene facilmente contraffatto possiamo identificare quello vero basandoci su altri giochi che il bimbo ha a casa. Poi attenzione alla traduzione delle istruzioni, deve insospettire il fatto che non vi sia quella in italiano e occhio anche al nome del produttore e del fabbricante, che devono essere specificati insieme al prezzo, tutte norme europee che ogni fabbricante deve rispettare. È bene poi che chi compra il giocattoli si accerti che non vi siano pericoli evidenti, per esempio delle punte o che sia resistente agli strappi e che non perda pezzetti.

Se il bimbo ingerisce un pezzettino del giocattolo, spiega sempre Reale, la cosa generalmente non ha il carattere dell'urgenza, ma bisogna portarlo in Pronto Soccorso, dove i medici stabiliranno qual è la migliore maniera per procedere. L'inalazione invece, sebbene più rara è più rischiosa: nel caso in cui si verifichi, soprattutto se il piccolo respira, è necessario mantenere la calma, spingerlo a tossire e chiamare il 118, mentre se diventa cianotico e ha difficoltà a respirare la situazione è più grave e bisogna chiamare con urgenza i soccorsi e provare a fare le manovre di emergenza, ma solo se si conoscono bene altrimenti si rischia di peggiorare ulteriormente la situazione.

I giocattoli importati nell'Unione Europea sono di fabbricazione cinese e il 70 per cento dei prodotti pirata che circolano in Europa è di origine cinese o asiatica dove la garanzia del rispetto delle norme europee non è garantita. Le norme sulla sicurezza dei giocattoli, per i minori di anni 14, sono state fissate dalla normativa vigente. Sulla confezione devono essere indicate, in lingua italiana:

* la marcatura CE (Conformità Europea);
* il nome del fabbricante o dell'importatore;
* l'indicazione dell'età del bambino;
* le avvertenze per l'utilizzo.

In Italia ci sono degli organismi privati che effettuano test e rilasciano il relativo attestato, come per esempio, l'Istituto per il marchio di qualità (Imq), che fa test sui giocattoli. Sottoporsi ai controlli degli Istituti non è però obbligatorio per fabbricanti e importatori per cui al consumatore consigliamo di rimboccarsi le maniche e fare test autonomi, verificando, per esempio nelle bambole, la tenuta delle cuciture, dei bottoni, degli occhi e del tessuto. E di assumere lo stesso atteggiamento verso tutti i giocattoli.

Quando a Natale i bambini scarteranno i loro tanto attesi regali, i genitori potranno essere certi che i giocattoli acquistati nell'UE sono i più sicuri del mondo. Ogni giocattolo venduto nell'UE è stato sottoposto ad una serie di controlli per garantire che i bambini possano giocarci in tutta sicurezza.

Prima di poter collocare un nuovo giocattolo sul mercato, i produttori devono stilare una valutazione di sicurezza per individuare eventuali pericoli, garantendo anche che per ogni articolo si possa risalire allo stabilimento in cui è stato prodotto.

Se l'Europa detiene una quota del 25 per cento del mercato mondiale del giocattolo, non tutti gli articoli che si possono acquistare nell'UE vengono prodotti nel suo territorio. Nel 2010 le importazioni di giocattoli tradizionali da paesi extra UE ammontavano a 6,98 miliardi di euro. È importante garantire che questi prodotti rispettino le norme di sicurezza previste in Europa e ciò avviene mediante controlli alle frontiere dell'UE e presso le sedi dei distributori.

Ma la normativa non può essere l'unico strumento a garanzia della sicurezza dei bambini. Persino un giocattolo progettato per bambini di 10 anni che ha superato tutti i test potrebbe risultare pericoloso nella mani di un bimbo di età inferiore ai 3 anni. L'UE sta pertanto portando avanti una campagna di sensibilizzazione per indicare ai consumatori gli accorgimenti da seguire al momento dell'acquisto di un giocattolo.

Il video "Garantire la sicurezza dei giocattoli per i nostri bambini" è stato diffuso in tutta Europa.


Mentre una cartolina con una serie di consigli per la sicurezza è stata distribuita presso tutti i punti di vendita specializzati. Tra le raccomandazioni: comprare soltanto prodotti contrassegnati dal marchio CE, che garantisce il rispetto delle norme di sicurezza europee, leggere sempre tutte le istruzioni ed effettuare gli acquisti soltanto presso negozianti di fiducia.


È bene comprarlo sempre presso rivenditori e siti web di fiducia. Questi prestano particolare attenzione alla scelta degli articoli che rivendono e accetteranno eventuali restituzioni. I rivenditori non affidabili ignorano le prescrizioni in tema di salute e sicurezza e potrebbero commerciare prodotti contraffatti. Occorre accertarsi dell'affidabilità dei giocattoli comprati online, di quelli che vengono regalati ai vostri bambini e di quelli di seconda mano.

Leggere attentamente tutte le avvertenze e le istruzioni. È bene prestare attenzione alle avvertenze sulla sicurezza e a quelle relative ai limiti di età. Non comprare mai giocattoli che non rechino il marchio CE sul giocattolo o sulla confezione. Nonostante il marchio CE non sia direttamente una guida per il consumatore è comunque segno che il produttore si impegna a soddisfare tutte le norme di sicurezza dell'Unione europea, che sono tra le più rigorose al mondo.

Scegliere giocattoli adatti all'età, alle abilità e alle capacità del bambino. I giocattoli non adatti all'età del bambino possono essere pericolosi per la sua salute. Seguire accuratamente le indicazioni relative all'età, in particolare il simbolo 0-3 e l'avvertenza "non adatto ai bambini di età inferiore a 36 mesi", accompagnati dall'indicazione di pericolo. Non comprare ai bambini di età inferiore a 3 anni giocattoli con parti piccole che possano staccarsi, poiché queste potrebbero venir ingoiate e potrebbero causare soffocamento.

Seguire attentamente eventuali istruzioni per montare ed usare correttamente il giocattolo. Conservate con cura le istruzioni e le informazioni contenute nella confezione.

Tenere d'occhio i bambini mentre giocano: bisogna accertarsi che i giocattoli siano impiegati come dovrebbero e che siano adatti all'età e alle capacità del bambino. Quando vengono utilizzati certi tipi di giocattoli, come scooter, pattini a rotelle e biciclette, dovrebbero sempre essere indossati il casco e altri equipaggiamenti di sicurezza.

Controllare di quando in quando i giocattoli dei vostri bambini, per assicurarvi che il logorio non determini un rischio di ferite o conseguenze per la salute e per la sicurezza del bambino. Eliminare immediatamente i giocattoli danneggiati.

Allontanare tutti gli imballaggi e conservare sempre le istruzioni. Assicurarsi che i bambini non giochino con imballaggi costituiti da fogli in plastica che potrebbero causare soffocamento. Insegnare ai bambini a mettere via i propri giocattoli per evitare incidenti. Non lasciare giocattoli sulle scale o sul pavimento in zone della casa molto frequentate. Rivolgersi sempre al produttore o al rivenditore presso il quale si è acquistato il prodotto in caso di dubbi relativi alla sicurezza del giocattolo.

Consultare il sito dell'Unione Europea RAPEX (Rapid alert system for non food consumer products). In questo sito si trovano informazioni relative ai prodotti che sono stati ritirati dal mercato nel vostro Paese, compresi i giocattoli. Per qualsiasi dubbio in merito alla sicurezza dei giocattoli rivolgersi sempre al produttore, al rivenditore o all'autorità pubblica di competenza.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo dei percentili di crescita
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde