Mente e corpo uniti, in salute e malattia

03 marzo 2014
Focus

Mente e corpo uniti, in salute e malattia



mens sana in corpore sano


Le malattie della mente e quelle del corpo non sono disgiunte, ma corpo e mente contribuiscono a farci stare bene o male, a seconda di come affrontiamo la vita. E la scienza conferma che la psiche modifica la biologia, ma anche che un corpo che funziona male, alla fine, inciderà anche sul benessere psicologico.
È questa relazione complessa che Francesco Bottaccioli racconta nel suo libro Epigenetica e psiconeuroendocrinoimmunologia edito da Edra.

«L'epigenetica è la nuova frontiera della ricerca sul Dna» spiega Bottaccioli, che è presidente onorario della Società italiana di Psiconeuroendocrinoimmunologia. «È la disciplina che ha scoperto in che modo l'ambiente esterno, ciò che mangiamo o facciamo, influenza il modo con cui viene letto e trascritto il nostro codice genetico. Non solo: studi recenti dimostrano che anche i cambiamenti epigenetici possono essere trasmessi alla prole, quindi i nostri stili di vita influenzeranno la salute dei nostri discendenti».

La psiconeuroendocrinoimmunologia è invece una disciplina nata circa 40 anni fa per riunire sotto lo stesso cappello le ricerche sull'origine biologica dei disturbi psicologici e psichiatrici e quanto sappiamo dell'influenza della mente sul sistema immunitario e su quello endocrino, cioè sull'equilibrio ormonale.

Il libro, pur essendo stato pensato per un lettore esperto, apre con un lungo excursus storico che spazia dalla filosofia alla storia della scienza: lo scopo è quello di spiegare come si è passati da una concezione della medicina in cui mente e corpo erano una cosa sola (per esempio nella Grecia antica) attraverso una separazione dei due mondi (con le malattie psichiatriche pensate come "mali dell'anima", disgiunti dal corpo) per tornare infine a una visione unitaria nella medicina moderna.

«La psichiatria oggi dà sempre più importanza alle cause biologiche delle malattie della mente, e interviene quando può con farmaci mirati» spiega l'autore. «D'altro canto sappiamo che una mente turbata influenzerà anche l'equilibrio del corpo».
Basti pensare a settori delicati come le malattie autoimmuni o l'infertilità in cui lo stress gioca un ruolo essenziale sia nelle ricadute sia nel turbare il normale alternarsi degli ormoni.
«Bisogna avere il coraggio di riportare la medicina moderna a una visione unitaria di mente e corpo, che eviti di dare un peso eccessivo ai disturbi del corpo dimenticando quelli della mente ma anche di mettere la mente al centro di tutto, come se non avesse a sua volta un potere sul nostro organismo». E per fare questo è bene tornare alle origini, studiare i modelli filosofici di benessere e malattia e riportarli all'oggi e a quanto ha scoperto la scienza moderna.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Ultimi articoli
L'esperto risponde