Se il peso del divorzio fa aumentare il peso dei figli

17 giugno 2014
News

Se il peso del divorzio fa aumentare il peso dei figli



divorzio; aumento peso dei figli


Ci si mette anche il divorzio ad aumentare il rischio che bambini e ragazzi aumentino di peso fino a diventare a volte obesi. È quanto emerge da uno studio da poco pubblicato sulla rivista Bmj open che ha raccolto i dati relativi a 3.000 bambini norvegesi tra gli 8 e i 9 anni di età cercando di capire se c'era qualche legame tra genitori divorziati e peso corporeo.

«In generale, il 19 per cento dei ragazzini era in sovrappeso oppure obeso e in particolare il 9 per cento mostrava obesità a livello dell'addome» spiega Anna Biehl, dell'Istituto di salute pubblica di Oslo. Assieme ai suoi colleghi, la ricercatrice ha notato che per i figli di genitori divorziati la probabilità di essere sovrappeso o obesi era del 54 per cento più alta rispetto a quella dei figli di genitori non divorziati e quella di avere obesità addominale era addirittura del 89 per cento più alta.
«Abbiamo anche visto che il peso dei maschi risente ancora di più del divorzio dei genitori: le probabilità di superare il peso forma raggiungono infatti il 63 per cento, mentre quelle di avere obesità addominale superano il 100 per cento» aggiunge Biehl.

Di fronte a questi dati, viene da chiedersi come può il divorzio agire sulla bilancia. Stando agli esperti le spiegazioni non mancano: si va dal ridotto controllo dei genitori sui comportamenti dei figli allo stress familiare che può spingere verso il cibo. «Nelle famiglie con genitori divorziati possono emergere comportamenti di mal-adattamento per far fronte alla situazione. Due esempi su tutti sono l'eccesso di cibo e la diminuzione dell'attività fisica» spiega Sara Rivero-Conil, psicologa infantile del Miami children's hospital. Inoltre, i genitori divorziati hanno meno tempo da dedicare a una cucina sana e scelgono spesso piatti pronti, certo più veloci, ma a volte poco salutari, oppure tendono a consentire ai figli di mangiare qualunque cosa, soprattutto se li vedono solo nei fine settimana.
C'è una spiegazione anche al fatto che il problema sia più forte nei figli maschi: «Spesso i maschi in queste situazioni tendono ad assumere il ruolo di "uomo di casa" aggiungendo altro stress in un contesto già difficile» continua la psicologa che poi offre anche una soluzione almeno parziale al problema: «Durante e dopo il divorzio, è importante cercare di mantenere la routine familiare e abitudini sane, anche trascorrendo un po' più tempo con i figli» conclude.


Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde