Obesità e sovrappeso possono ridurre l’aspettativa di vita di otto anni

05 gennaio 2015
News

Obesità e sovrappeso possono ridurre l'aspettativa di vita di otto anni



bilancia obesità


Il campanello d'allarme è suonato da tempo. Ma le difficoltà per combattere obesità e sovrappeso rimangono sempre le stesse. Eppure uno studio appena pubblicato sulla rivista The lancet diabetes and endocrinology, dimostra che l'obesità e il sovrappeso possono ridurre l'aspettativa di vita fino a otto anni. Se poi calcoliamo i danni prodotti dalle patologie collegate, come il diabete e le malattie cardiovascolari, ecco che le conseguenze negative dei chili di troppo sono anche più pesanti, arrivando a privarci di vent'anni di tempo che potrebbe essere speso in buona salute.

Per giungere a queste conclusioni i ricercatori della McGill university di Montreal in Canada hanno analizzato i dati raccolti tra il 2003 e il 2010 di circa 4000 soggetti del National health and nutrition examination survey. I risultati dicono che le persone gravemente obese possono perdere fino a 8 anni di vita, quelle obese 6 anni e quelle in sovrappeso 3 anni. Inoltre, a contare è anche l'età in cui si accumula il grasso in eccesso: cadere vittima di sovrappeso in giovane età è molto più pericoloso. Per avvalorare la loro tesi i ricercatori canadesi fanno riferimento ad altre ricerche su indice di massa corporea e mortalità.

La loro ipotesi, infatti, era già stata confermata su Lancet da una analisi di 57 studi prospettici, per un totale di 900mila soggetti esaminati, frutto della collaborazione tra decine di ricercatori di tutto il mondo, guidati dal celebre epidemiologo dell'Università di Oxford Richard Peto, dalla quale era emerso che l'obesità arriva a "rubare" dai due ai quattro anni di vita e l'obesità grave dagli otto ai dieci anni.Un allarme che riguarda 2,1 miliardi di persone in tutto il mondo, circa il 30 per cento della popolazione mondiale. È la situazione che emerge dall'elaborazione dei dati relativi a quasi duecento nazioni negli ultimi trent'anni. E l'incidenza dell'obesità è più elevata nei paesi sviluppati e più della metà dei 671 milioni di persone obese è concentrata in 10 nazioni. Nel 2010, sarebbero stati 3,4 milioni i decessi da attribuire a sovrappeso e obesità, la maggior parte dei quali per cause cardiovascolari.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Alimentazione
17 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Alimentazione
16 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso
Alimentazione
15 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso
L'esperto risponde