Il dolore continuo invecchia

22 settembre 2009
News

Il dolore continuo invecchia



Secondo uno studio americano persone adulte con condizioni dolorose persistenti mostrano capacità fisiche tipiche degli ultraottantenni. Sono, infatti, meno abili nel salire le scale, nell'affrontare con disinvoltura lunghe corse e camminate ma anche fortemente limitate nello svolgimento delle normali attività quotidiane, come lavarsi, vestirsi e mangiare. In particolare, il 37% delle persone, di età compresa fra 50 e 59 anni senza dolore, è risultato in grado di correre per alcuni chilometri e il 91% di camminare per lunghe distanze senza difficoltà, rispetto al 9% e 50%, rispettivamente, del gruppo che lamentava dolore. Questo gruppo ha mostrato abilità simili agli ultraottantenni nei quali solo il 4% è stato in grado di correre per lunghe distanze e il 55% di fare passeggiate impegnative. «Non possiamo stabilire se sia il dolore a causare disabilità o viceversa. Sicuramente le due condizioni spesso coesistono determinando un aggravamento di molte situazioni. Andrebbero quindi sempre valutate di concerto così da garantire anche migliori risultati terapeutici» ha dichiarato Kenneth Covinsky della Division of Geriatrics, University of California di San Francisco. (L.A.)


Journal of the American Geriatrics Society 2009, 57, 9, 1556 - 1561



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
La diversità potente
Mente e cervello
24 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La diversità potente
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
Energia Mentale
Mente e cervello
27 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Energia Mentale
L'esperto risponde