Compiti a casa: esagerare non serve

22 aprile 2015
News

Compiti a casa: esagerare non serve



compiti a casa


Quando si parla di compiti a casa il "come" è più importante del "quanto". Ne è convinto Javier Suarez-Alvarez dell'Università di Oviedo e autore di uno studio da poco pubblicato sulla rivista Journal of educational psychology. Assieme ai suoi colleghi, il ricercatore ha infatti esaminato circa 7.500 studenti, sia maschi sia femmine, con età media pari a 14 anni per verificare quanto tempo passassero sui libri dopo la scuola e quali fossero i loro risultati scolastici.

«In media i ragazzi dedicavano da una a due ore al giorno ai compiti a casa» afferma Suarez-Alvarezche ha valutato con test standardizzati il rendimento dei ragazzi in matematica e scienze. E i risultati confermano quello che tanti studenti ripetono spesso a genitori e insegnanti: troppi compiti a casa non servono a migliorare il rendimento scolastico. «In media gli insegnanti assegnavano 70 minuti di compiti a casa ai ragazzi» spiega l'autore, «aumentando il tempo e portandolo a 70-90 minuti, i risultati miglioravano di pochissimo, mentre oltre i 90 minuti il rendimento a scuola cominciava a scendere».

Ma dall'analisi è emerso anche un altro dato interessante. Quando si prendono in considerazione altri fattori come per esempio la regolarità nello svolgere i compiti o l'impegno e l'autonomia messi in campo dagli studenti nell'affrontarli, il tempo passa in secondo piano. «Nel caso di insegnanti che assegnavano regolarmente esercizi di matematica da svolgere a casa, il rendimento dei ragazzi in matematica era superiore di circa 50 punti nei test standardizzati utilizzati» precisa l'autore.

«E il rendimento era di ben 54 punti più alto nei test per i ragazzi che svolgevano i compiti di matematica in completa autonomia rispetto a quanto osservato nei ragazzi che invece si facevano aiutare a volte oppure spesso» prosegue. Risultati molto simili per quanto riguarda scienze. In base a questi dati è possibile trarre alcune conclusioni sul tanto discusso lavoro che gli studenti devono svolgere dopo la scuola: un'oretta dedicata ai compiti a casa è sufficiente, l'importante è che i ragazzi li svolgano regolarmente e in completa autonomia.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo della data presunta parto


Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde