I bambini imparano quando si sorprendono

24 aprile 2015
News

I bambini imparano quando si sorprendono



bambino sorpreso


I bimbi hanno un bagaglio naturale di conoscenze che riguardano il mondo e il modo "corretto" in cui le cose devono avvenire. E quando si imbattono in una situazione o in un oggetto che non corrispondono alle loro aspettative, ma anzi vanno contro quella regola innata che conoscono, i piccoli diventano curiosi e si impegnano per capire come mai le cose non sono andate come previsto.

«In età infantile, il comportamento non è solo una semplice imitazione di ciò che si osserva, ma riflette gli sforzi che i bimbi costantemente compiono per imparare come funziona il mondo che li circonda» afferma Aimee Stahl, della Johns Hopkins university di Baltimora (Stati Uniti), autrice di un articolo da poco pubblicato sulla prestigiosa rivista Science.

«La sorpresa di fronte a una situazione o un oggetto è la molla che spinge ad apprendere nuove informazioni e a conoscere più a fondo le cose» spiega la ricercatrice che per arrivare a questa conclusione ha analizzato il comportamento di 110 bambini di 11 mesi di età di fronte a una serie di test. In uno di questi esperimenti, i bimbi osservavano una palla lanciata lungo una scala. In alcuni casi la corsa della palla veniva fermata da un muro posizionato sulla scala, in altri casi invece l'esperimento veniva condotto in modo che la palla sembrasse attraversare il muro.

«Proprio in questo seconda situazione i bimbi si mostravano più interessati alla palla» precisa Stahl, «alcuni l'hanno anche lanciata contro un tavolo come per testarne la solidità e la consistenza». Come spiegano gli autori, il mondo per un bambino così piccolo è incredibilmente ricco di informazioni, di novità e di stimoli dinamici e non è certo semplice capire cosa si può ignorare e cosa invece vale la pena approfondire.

«Il nostro studio suggerisce che questi piccoli esploratori utilizzano il bagaglio di conoscenze che già hanno per fare previsioni su eventi e situazioni nuove» spiega Lisa Feigenson, coautrice del lavoro, «e quando le loro previsioni si rivelano in qualche modo sbagliate, i bambini le utilizzano come un'opportunità speciale per imparare cose nuove».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Ultimi articoli
L'esperto risponde