Per bruciare di più bisogna variare il passo

02 novembre 2015
News

Per bruciare di più bisogna variare il passo



camminare


Nessuno cammina a passo costante a meno che non si trovi su un tapis roulant - e spesso nemmeno in questo caso la velocità costante è garantita. «Nella vita quotidiana il nostro cammino è costantemente interrotto da pause e si limita a percorsi piuttosto brevi» esordisce Nidhi Seethapathi, ricercatrice della Ohio State University di Columbus, che assieme al collega Manoj Srinivasan ha recentemente pubblicato uno studio per determinare se effettivamente le calorie bruciate durante una camminata variassero in base ai cambi di velocità.

«Camminare a qualunque velocità fa bruciare calorie, ma cambiare spesso il passo è come premere sull'acceleratore» continua la ricercatrice che nel suo studio ha coinvolto 16 persone sane sottoposte a prove nelle quali hanno camminato a velocità costante e variando la velocità.
I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Biology Letters e hanno in effetti dimostrato che, cambiando il passo, la quantità di calorie bruciate aumenta anche del 20 per cento.

«Quando si cambia l'energia cinetica (la velocità) il nostro organismo richiede più lavoro alle gambe e questo è possibile aumentando il numero di calorie consumate» dice Seethapathi.Ma non è tutto. Secondo quanto riportato dagli autori, anche la distanza che deve essere percorsa influenza il dispendio metabolico, ovvero il numero di calorie bruciate. In genere si cammina a passo più lento se la distanza da percorrere è breve, mentre la velocità aumenta quando la meta da raggiungere è più lontana. «Le informazioni ottenute dallo studio suggeriscono che, in un certo senso, per consumare più calorie bisognerebbe muoversi in modo poco naturale» afferma la ricercatrice che poi fa anche qualche esempio: «Camminare con uno zaino in spalla o con pesi alle gambe oppure camminare per un po', poi fermarsi e infine ricominciare il percorso».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Ultimi articoli
L'esperto risponde