Lenti bifocali: attenzione al rischio cadute

29 giugno 2016
News

Lenti bifocali: attenzione al rischio cadute



Lenti bifocali: attenzione al rischio cadute


Fare attenzione a dove si mettono i piedi è una buona abitudine a tutte le età, ma lo è ancora di più in età avanzata quanto anche una semplice caduta potrebbe avere conseguenze pesanti. «Procedere posizionando i piedi in modo corretto è importante per evitare rovinose cadute e in questo contesto la buona messa a fuoco e la posizione dello sguardo giocano un ruolo di primo piano» spiega dalle pagine della rivista Optometry and vision science Alex Black, della Queensland University of technology in Australia.

Assieme ai colleghi, il ricercatore ha esaminato gli effetti della posizione dello sguardo e della visione sfocata sull'accuratezza della camminata e del posizionamento dei piedi in un gruppo di 19 anziani (età media 71,6 anni) ai quali è stato chiesto di spostare i piedi per posizionarli verso un punto definito.

«I test sono stati effettuati chiedendo ai partecipanti di posizionare lo sguardo in 3 diversi punti: sul punto esatto da raggiungere oppure più avanti di 30 e 60 cm rispetto a tale punto» spiega Black ricordando che inoltre i test sono stati svolti in due differenti condizioni di visione: una normale e una sfocata, simile a quella che si può creare quando si utilizzano occhiali con lenti bifocali o multifocali. E dall'analisi è emerso che avere lo sguardo sul "bersaglio" è il modo migliore per non commettere errori di posizionamento dei piedi, che possono rivelarsi anche pericolosi se ci si trova su un terreno particolarmente sconnesso o sulle scale.

«Anche la visione sfocata contribuisce ad aumentare gli errori nel posizionamento dei piedi, soprattutto se lo sguardo è posizionato 60 centimetri più avanti del punto da raggiungere» affermano gli autori che raccomandano agli anziani di guardare bene dove mettono i piedi quando camminano, senza spingere lo sguardo troppo in avanti.

«L'abitudine a guardare troppo avanti aumenta notevolmente il rischio di cadere e noi sappiamo che le cadute sono una importante causa di problemi alla salute e anche di mortalità tra gli anziani» aggiunge Black. «Le raccomandazioni valgono soprattutto per chi utilizza lenti bifocali o multifocali da poco, poiché il processo di adattamento a questi dispositivi non è immediato e il rischio di una visione sfocata è piuttosto elevato».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Occhio e vista
17 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
Occhio e vista
27 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
Glaucoma, il killer silenzioso della vista
Occhio e vista
14 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Glaucoma, il killer silenzioso della vista
L'esperto risponde