Gravidanza dopo un tumore al seno?

06 aprile 2010
News

Gravidanza dopo un tumore al seno?



Le donne che hanno una gravidanza successivamente a un tumore della mammella migliorano le loro percentuali di sopravvivenza anche fino al 42 per cento. Si tratta di una conclusione contraria a quella che i medici hanno sempre pensato, per cui fino a oggi è stato sconsigliato di rimanere in cinta dopo un cancro al seno. Ora una nuova indagine, realizzata analizzando i dati di quattordici studi condotto dal 1970 al 2009 in Belgio, Grecia e Italia, e relativa a circa quattordicimila donne, ribalta le convinzioni avute finora. Gli autori della ricerca, presentata al Congresso europeo sul tumore al seno, in corso a Barcellona, Spagna, ipotizzano che gli estrogeni, ormoni che possono attivare il tumore, ai livelli elevati che la donna produce in gravidanza possano avere una funzione protettrice. Lo studio ha scatenato il dibattito tra gli specialisti presenti a Barcellona, i quali, dato che si tratta del primo studio a favore della gravidanza dopo un tumore al seno, suggeriscono comunque di chiedere consiglio al proprio medico prima di prendere una decisione così impegnativa.


European Breast Cancer Conference, Barcelona


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Salute femminile
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Candida, cosa fare
Salute femminile
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Candida, cosa fare
La carne rossa nella dieta mediterranea
Tumori
11 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
La carne rossa nella dieta mediterranea
L'esperto risponde