Il gioco d’azzardo sfonda tra i giovani

05 maggio 2010
News

Il gioco d'azzardo sfonda tra i giovani



Sembra essere il gioco d'azzardo la nuova emergenza del pianeta giovani: tra gli italiani di 15-19 anni di età uno su due scommette e circa uno su dieci rischia una deriva patologica. Questa almeno è l'analisi che arriva dall'Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa e dalla sua ricerca sulla diffusione del gioco d'azzardo tra i giovani. Dal 2008 al 2009, la percentuale di studenti che dichiarano di aver giocato almeno una volta negli ultimi dodici mesi sarebbe aumentata di sette punti, dal 40 al 47%, con il picco più elevato tra le ragazze (dal 29 al 36%). Il 45% del campione poi dice di giocare più di due volte all'anno, mentre il 14% ha giocato più di venti volte negli ultimi 12 mesi. Emergono anche differenze regionali: si scommette di più nel Sud Italia, con Campania Basilicata e Puglia ai vertici, mentre Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Veneto si piazzano in coda. Ma c'è di più: l'11% di questi giovani evidenzia un rischio patologico e gli studenti minorenni che giocano nonostante i divieti di legge sono circa 550.000, vale a dire il 43% del totale (nel 2008 erano il 38%). Tra i preferiti Gratta e vinci, lotterie istantanee, scommesse sportive, lotto e superenalotto, per i quali si spendono in media 50 euro al mese. I luoghi più frequentati invece sono nell'ordine bar, tabaccherie, pub, case private e sale scommesse e solo in fondo alla classifica Internet.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo della data presunta parto


Potrebbe interessarti
La diversità potente
Mente e cervello
24 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La diversità potente
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
L'esperto risponde