Il Pc? Meglio dopo i 9 anni

18 giugno 2010
News

Il Pc? Meglio dopo i 9 anni



Più giovani sono, prima imparano a usare il computer. È un ritornello ripetuto spesso da chi esorta l'introduzione dell'informatica ai livelli più bassi della scuola dell'obbligo. Ma tra gli esperti inglesi c'è chi lancia l'allarme. È il caso dello psicologo Aric Sigman, componente della Royal Society of Medicine e membro associato della British Psychological Society: prima di approdare al mondo virtuale del computer, è il parere del medico britannico, va dato il tempo ai bambini di compiere le loro esperienze in quello reale. «I bambini hanno bisogno di afferrare, toccare, sfiorare, assaggiare, guardare e muovere oggetti reali, per educare le proprie infrastrutture neurologiche e di apprendimento». Per Sigman, in sostanza, meglio mettere i bambini davanti a un computer dopo i nove anni di età, perché altrimenti si rischia di comprometterne le capacità di calcolo e lettura. «Il cervello in giovane età» ha detto ancora lo psicologo alla stampa britannica «ha bisogno di essere innescato attraverso esperienze tridimensionali maturate nel mondo reale».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Ultimi articoli
L'esperto risponde