Troppi bambini nel bilancio della pandemia

29 ottobre 2010
News

Troppi bambini nel bilancio della pandemia



La pandemia è finita lo scorso agosto, come annunciato dall'organizzazione mondiale della sanità, e ora si contano le vittime, purtroppo le più numerose sono giovanissime per lo meno nel Regno unito. Lo dicono i dati raccolti da Liam Donaldson, un ex consulente del governo britannico per la sanità, che indicano che sono morti a causa della pandemia 70 bambini sotto i 16 anni d'età, una cifra più alta di quella di ogni singola epidemia degli ultimi dieci anni. L'elaborazione di questi numeri ha riscontrato una mortalità di sei bambini per milione di morti, maggiore di quella della normale influenza che è di due per milione. Inoltre, uno su cinque di questi casi ha coinvolto bambini sani, mentre gli altri avevano patologie che aumentavano il rischio, un dato che l'autore stesso ha commentato: «Questo risultato conferma la necessità di vaccinare i bambini contro l'influenza e la priorità va data a quelli che hanno qualche malattia preesistente, compresi problemi neurologici o gastrointestinali, e a quelli che fanno parte di minoranze etniche. Ma non si possono limitare gli interventi a questi gruppi, perché il 21% delle morti è avvenuto in bambini che erano sani».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Ultimi articoli
L'esperto risponde